Anche la Serie A si adegua: da gennaio spazio ai maxi-recuperi

In arrivo novità importanti sul campionato di Serie A: da gennaio spazio ai maxi-recuperi, come nel modello del Mondiale

SportFair

Dopo l”esperimento’ al Mondiale in Qatar, anche la Serie A è pronta ad adeguarsi agli ultimi aggiornamenti legati al calcio. Il riferimento è al maxi-recupero, aspetto che ha scatenato tante reazioni nella competizione mondiale.

In Qatar gli arbitri hanno ricevuto indicazioni chiare sui recuperi da concedere. Per ogni minuto perso, un minuto aggiunto. Il record è stato raggiunto con 27 minuti di recupero nella partita tra Inghilterra e Iran, anche in altre partite il recupero ha superato i 10 minuti.

Napoli Sassuolo
Foto di Ciro Fusco / Ansa

Il maxi recupero in Serie A

“Abbiamo raccomandato ai nostri arbitri di essere molto precisi nel calcolare il tempo da aggiungere alla fine di ogni tempo per compensare il tempo perso a causa di uno specifico tipo di incidente. Quello che vogliamo evitare è che una partita duri 42, 43, 44, 45 minuti di gioco attivo. Questo è inaccettabile. Immaginiamo che in un tempo ci siano 2 o 3 gol segnati, quindi è facile perdere 3, 4, 5 minuti solo per i festeggiamenti. E questo tempo va compensato alla fine”, le dichiarazioni di Pierluigi Collina, presidente del comitato FIFA che gestisce gli arbitri.

E’ pronta ad iniziare una nuova era, a partire dal mese di gennaio. I principali campionati hanno deciso di adeguarsi, anche la Serie A è pronta ad introdurre il maxi-recupero.