Pazzesco Magnussen! In Brasile la prima pole nel suo 100° Gp

In Brasile succede l'impensabile! Pazzesca pole position di Magnussen ad Interlagos nel suo 100° GP, Leclerc solo decimo a causa della strategia Ferrari

SportFair

Risultato sorprendente questa sera ad Interlagos, dove si sono disputate le qualifiche del Gp del Brasile. Qualifiche che determinano la griglia di partenza della Gara Sprint di domani sera. Qualifiche durante le quali non sono mancati i colpi di scena: al termine è festa pazza in casa Haas, per una prima fantastica pole position di Kevin Magnussen.

Il pilota danese, complice anche un’interruzione delle qualifiche a causa dell’uscita di pista di Russell e dell’arrivo della pioggia, che non sono più ricominciate, partirà dalla prima posizione in griglia domani in Brasile, col tempo di 1.13.954, lasciandosi alle spalle Verstappen e Russell.

Quarto posto per Norris, seguito da Sainz e Ocon, mentre Leclerc, a causa della strategia Ferrari, che ha scelto per lui le intermedie, è solo decimo.

Le parole dei top-3

Magnussen: “non so cosa dire, il team mi ha mandato in pista, esattamente al momento giusto, eravamo i primi in corsia box, abbiamo fatto questo giro ed è incredibile, grazie ad Haas, a tutto il team, per questa opportunitò, sono tornato quest’anno dopo un anno di assenza ed è stato un percorso bellissimo, è incredibile. Cercheremo di attaccare e divertirci domani”.

Verstappen: “sapevamo che sarebbe stato solo un giro che c’era possibilità di pioggia, comunque se lo paragoniamo agli avversari per domani comunque siamo messi bene, siamo davanti ed è importante. E’ stato difficile, bisogna trovare il limite di quanto bisogna spingere. Io cerco sempre di divertirmi, ma l’approccio sarà sempre lo stesso“.

Russell: “sono contento di essere terzo, congratulazioni enormi per Kevin e Haas, se lo meritano per tutto l’impegno che hanno messo. Ho cercato di dare tutto e di provare ad andare davanti alla Red Bull, con queste condizioni spero che comunque i fan si possono godere la gara, possiamo fare una buona gara e siamo pronti“.