Tutte le emozioni di Pecco Bagnaia: le parole del neo campione del mondo di MotoGP

Pecco Bagnaia vince il Mondiale a Vlaencia: le parole del neo campione del mondo dopo il nono posto di oggi in gara e il suo primo titolo iridato

SportFair

Pecco Bagnaia è campione del mondo di MotoGP 2022. Col nono posto di oggi al Valencia GP il ducatista ha conquistato oggi il suo primo titolo iridato, diventando il primo italiano a vincere il Mondiale dopo Valentino Rossi nel 2009 ed il primo italiano a trionfare su moto italiana dopo Giacomo Agostini 50 anni fa.

Un traguardo eccezionale: “è incredibile, nel giorno della gara più difficiel dell’anno e l’emozione più grande di sempre, forse anche di tutta la mia carriera, all’inizio è andata bene, ho lottato con Fabio, dopo aver perso l’aletta davanti ho faticato, sembrava sempre più lunga. Alla fine ho cercato di gestire il possibile, ho iniziato a fare molta fatica in tutte le curve a destra, ma siamo orgogliosi di tutto“, ha dichiarato ai microfoni Sky.

La cosa più bella è stato il warm up di stamattina, mi sono tolto un sacco di peso. Ho faticato tanto nel weekend in generale, ero preoccupato, non ho avuto manco il tempo di pensare al Mondiae, ma stamattina siamo tornati alla moto di sempre, mi sono trovato benissimo“, ha aggiunto il ducatista.

Andare a pizzicare un po’ Fabio, è stata la cosa più gusta che potessi fare, anche a discapito di aver person un’aletta, ma quella ès tata una cosa che è venuta dopo. Avevamo abbastanza margine per riuscire ad arrivare davanti, sapere che lui aveva la possibilità di vincere e che io incappassi in un errore mi ha un po’ preoccupato, ma dopo siamo risusciti a limitare tutto“, ha continuato ancora Bagnaia prima di raccontare un momento di relax vissuto ieri: “ieri in Clinica Mobile mi sono rilassato, c’era anche Fabio e abbiamo messo dei video divertenti sulla tv, poi dopo cena è stato un po’ più difficile“.

Infine non è mancato un commento sulla rivalità con Fabio Quartararo: “sono molto orgoglioso di aver lottat per il titolo contro di lui, in pista è battaglia ma abbiamo sempre dimostrato di avere rispetto reciproco“.