Coppa Davis, Berrettini in campo? La decisione definitiva

La decisione di Matteo Berrettini sul recupero per la semifinale di Coppa Davis contro il Canada

SportFair

Si avvicina sempre di più l’inizio della semifinale di Coppa Davis dell’Italia contro il Canada. Gli azzurri sono reduci da una grande prestazione contro gli USA, il punto decisivo è arrivato con la vittoria nel doppio di Fognini e Bolelli. La formazione azzurra è decimata, le assenze di Sinner e Berrettini sono pesantissime.

Il romano aveva aperto alla possibilità di un recupero miracoloso contro il Canada, poi il dietrofront. “Il piede sta migliorando molto velocemente, sono contento e mi sto allenando molto bene ma non giocherò. Anche se il recupero procede per il meglio, la squadra ha dimostrato di poter vincere”, le parole a ‘La Gazzetta dello Sport‘.

“Il capitano ha fatto le sue scelte e io sono venuto qui come tifoso e per dare un supporto, diciamo così, di esperienza. Poi se dipendesse da me io giocherei pure su una gamba sola se servisse, ma temo che in questo caso non sarei così utile alla causa”.

Berrettini Coppa Davis
Foto di Elisabetta Baracchi / Ansa

Il compito di Berrettini sarà quello di incoraggiare i compagni: “beh magari lo dico prima alla squadra per non svelare segreti, ma spero comunque di poter essere ancora utile. Ieri in panchina ho tifato, mi sono sgolato. Prima di sedermi ho pensato ‘speriamo di non farci espellere”. 

Poi conclude: “mi sento un po’ un leone in gabbia, è difficile stare qui e non poter entrare in campo. Però ho fatto bene a venire, quando ho capito che avrei dovuto rinunciare, dopo Napoli, ho avuto un paio di giorni difficili. È sempre così quando devo rinunciare a un torneo e purtroppo quest’anno è successo fin troppe volte”.