Di Maria show e la Juventus torna in corsa per gli ottavi di Champions. Milan, è un ko che fa male

La serata di Champions League è stata dai due volti: vince la Juventus, brutta sconfitta del Milan contro il Chelsea

SportFair

Seconda vittoria consecutiva e nuove prospettive interessanti per il futuro. La Juventus manda un messaggio anche in Champions League e dopo il rotondo successo contro il Bologna è arrivata un’altra prestazione positiva. La squadra di Massimiliano Allegri rientra pienamente in corsa per la qualificazione agli ottavi di finale, la vittoria contro il Maccabi Haifa rischia di diventare decisiva.

Allegri non rischia Milik, fermato da un leggero infortunio. In attacco c’è Vlahovic, poi il ritorno di Di Maria e Kostic. Il Maccabi Haifa ha confermato tutte le difficoltà e solo nel finale si è affacciata nella metà campo avversaria. Il grande protagonista è stato Di Maria, dopo un inizio difficile l’argentino è salito in cattedra con giocate di altissimo livello. E’ stato autore degli assist dei gol. La partita si sblocca al 35′, magia proprio di Di Maria, inserimento perfetto di Rabiot e tiro sotto la traversa che fulima il portiere avversario.

Nella ripresa Vlahovic riesce a riscattare i gol mancati nel primo tempo e chiude i conti in contropiede. Nel finale la squadra di Allegri prova a controllare ma il Maccabi accorcia con Dean David. Poi un po’ di sofferenza, un altro assist di Di Maria per la doppietta di Rabiot chiude i conti. Finisce 3-1. La Juventus sale a quota 3 e mette pressione in classifica a Psg e Benfica.

Milan, pesante ko

Brutto ko in casa Milan che rischia di condizionare il percorso dei rossoneri. Il Chelsea si è dimostrato di un livello superiore (almeno in questa partita) e la gara non è stata mai in discussione. Pioli si affida a Krunic, De Ketelaere e Leao alle spalle di Giroud, il Chelsea risponde con Sterling, Mount e Aubameyang.

Nel primo tempo subito un’occasione per Mount, al 24′ la gara si sblocca: Fofana porta in vantaggio i Blues in mischia. Nel finale doppia occasione per De Ketelaere e Krunic ma sprecano. Nel secondo tempo il Chelsea chiude definitivamente i conti, al 56′ il raddoppio di Aubameyang e al 62′ il tris di James. Finisce con un pesante 3-0. La classifica del girone è adesso cortissima: Salisburgo in testa con 5 punti, Chelsea e Milan a 4 e Dinamo Zagabria a 3. La squadra di Pioli non potrà permettersi un passo falso al ritorno contro il Chelsea.