Jack di cuori contro l’Ungheria, l’Italia ha il suo numero 10: Raspadori e Donnarumma trascinano gli azzurri alle Final Four di Nations League

L'Italia supera l'Ungheria, vince il girone di Nations League e conquista il pass per le Finale Four

SportFair

Finalmente la vera Italia. La delusione per la mancata qualificazione al Mondiale in Qatar è ancora altissima, ma il nuovo progetto è molto interessante e le prospettive sono incoraggianti. Il percorso in Nations League della squadra di Mancini è stato positivo, l’Italia ha conquistato l’accesso alle Final Four. Gli azzurri hanno chiuso al primo posto un girone molto competitivo, formato da squadre del calibro di Inghilterra e Germania, più la sorpresa Ungheria.

Proprio la partita contro l’Ugheria si è conclusa a favore dell’Italia. Mancini conferma Raspadori in attacco, al suo fianco c’è Gnonto. A centrocampo spazio a Cristante e Jorginho, in difesa Acerbi. L’allenatore Marco Rossi risponde con Szoboszlai e Szalai.

Nel primo tempo brivido per l’Ungheria, papera di Gulacsi, salva tutto Szalai. L’Italia risponde con Di Lorenzo, al 28′ gli azzurri passano: frittata della difesa dell’Ungheria, il solito Raspadori porta in vantaggio gli azzurri. Ancora Di Lorenzo va vicino al raddoppio, l’Ungheria ci prova ma non è concreta.

Nel secondo tempo sale in cattedra Gigio Donnarumma, il portiere è strepitoso e salva il risultato in almeno tre occasioni, due interventi sono miracolosi. Al 51′ il raddoppio azzurro: il contropiede è perfetto e Dimarco concretizza. Donnarumma si conferma in giornata di grazia, poi una serie di sostituzioni e le proteste dell’Ungheria per un calcio di rigore non fischiato. Il risultato non cambia, finisce 0-2. L’Italia vola alle Final Four di Nations League e respira dopo le ultime delusioni.