Juventus, spaccatura nella dirigenza sull’esonero di Allegri. E spunta un nome a sorpresa per giugno

La Juventus valuta il futuro di Allegri, è spaccatura all'interno della società sulla decisione da prendere sull'allenatore

SportFair

Sono ore caldissime in casa Juventus, si decide il futuro di Massimiliano Allegri. L’allenatore è sulla graticola, il rendimento della squadra in campionato e Champions League è stato assolutamente da dimenticare e sono in corso valutazioni. La sconfitta in Serie A contro il Monza ha rappresentato uno dei punti più bassi degli ultimi anni, non solo per il risultato ma soprattutto per una prestazione anonima.

Il rendimento della squadra non è stato all’altezza, in campionato ha conquistato appena 10 punti in 7 giornate e occupa l’ottavo posto, fuori da ogni competizione europea. In Champions League la qualificazione agli ottavi di finale è già appesa ad un filo dopo le prime due sconfitte consecutive contro Psg e Benfica.

La stagione è ancora all’inizio e i margini di ripresa sono evidenti, la squadra è molto competitiva ed è stata limitata da qualche infortunio di troppo. Nelle ultime ore il presidente Agnelli ha chiamato Allegri per un confronto, è stato valutato il momento negativo della squadra. I due sono legati da un rapporto di amicizia, ma il bene della squadra deve essere messo al primo posto. E’ spaccatura all’interno della dirigenza: da una parte Pavel Nedved che spinge per l’esonero immediato, dall’altra Agnelli e Arrivabene ancora dalla parte dell’allenatore.

La soluzione come possibile traghettatore è quella che porta a Paolo Montero, attuale allenatore della Primavera. E’ anche il nome sponsorizzato da una parte della tifoseria. Per la prossima stagione spunta il nome di Gasperini, protagonista dell’ennesimo strepitoso campionato sulla panchina dell’Atalanta.