La Ducati sorride a metà in Giappone: Miller vince, Bagnaia cade all’ultimo giro

Pecco Bagnaia scivola sul finale, Jack Miller vince il Gp del Giappone: la Ducati sorride a metà a Motegi

SportFair

Nonostante i contendenti al titolo, oggi a Motegi, si trovavano nelle retrovie, il Gp del Giappone non ha deluso le aspettative e ha regalato spettacolo puro.

Marc Marquez è partito dalla pole position, ma ha subito perso posizioni, scivolando fuori dalla top-3. Bagnaia e Bastianini hanno dato vita ad una buona rimonta, fino a raggiungere Fabio Quartararo, ma all’ultimo giro un errore ha penalizzato il torinese della Ducati, caduto.

Bagnaia è scivolato proprio alle spalle di Quartararo, perdendo preziosissimi punti per la lotta al Mondiale. La Ducati festeggia a metà: se da una parte c’è la delusione per l’errore di Bagnaia, dall’altra, invece, c’è la gioia immensa per la splendida vittoria di Jack Miller.

L’australiano è stato autore di una fantastica rimonta, dominando il Gp del Giappone: Miller si lascia alle spalle Brad Binder e Jorge Martin. Buon quarto posto per Marc Marquez, mentre Quartararo ha chuso in 8ª posizione, davanti ad Enea Bastianini.

Le parole dei top-3

Miller: “mi sono sentito benissimo sin dall’inizio, sono molto felice di poter tornare a questi livelli e sono felice anche per i fan giapponesi, che sono stati incredibili, grazie ai fan e grazie alla squadra. Abbiamo tra poco delle gare importantissime e tra poco anche il matrimonio, non posso che ringraziare la vita“.

Brad Binder: “sono molto soddisfatto di come è finita la gara, ho lottato duramente durante tutta la gara, un bellissimo podio, felice di chiudere così“.

Jorge Martin: “sono contento di questo podio, sono grato alla squadra. Ero un po’ incerto sul posteriore, probabilmente la dura sarebbe stata la scelt migliore, con quella forse avrei potuto lottare per la vittoria, ma questo è un buon risultato dopo un bel po’ di tempo e va bene così“.