Il calcio piange il difensore Schindelholz: l’annuncio della morte dopo la partita, i compagni in lacrime

Nicolas Schindelholz è morto a causa di un tumore ai polmoni: l'annuncio è arrivato al termine della partita di Coppa

SportFair

Ancora un gravissimo lutto nel mondo del calcio: è morto il difensore Nicolas Schindelholz, aveva 34 anni e lottava contro un tumore ai polmoni. Il classe 1988 giocava nel ruolo di difensore, in grado di disimpegnarsi da centrale e anche da terzino destro. E’ cresciuto nella giovanili del Basilea, poi l’esordio in seconda squadra. La prima vera esperienza è stata al Thun. Nel 2017 il trasferimento al Lucerna, infine il passaggio all’Aarau. E’ stato convocato anche nell’U20 della Svizzera.

Nel 2021 fu costretto a ritirarsi, proprio a causa di un tumore ai polmoni. Sono iniziate le cure con la voglia di riprendersi la vita e tornare a giocare. E’ tornato in campo, adesso la brutta notizia del decesso. Lascia la moglie e quattro figli, la conferma è arrivata dalla madre al termine della partita tra Aarau e Basilea di Coppa. L’annuncio ha sconvolto anche i suoi ex compagni, la decisione di dare la notizia al termine del match è stata presa dalla dirigenza dell’Aarau.

“Il Basilea piange la scomparsa di Nicolas Schindelholz. Il nostro ex capitano dell’U21 è morto di cancro a soli 34 anni. L’intera FCB è sconvolta da questa notizia ed esprime le sue più sentite condoglianze alla famiglia in lutto. Riposa in pace Nico”.