Viene convocato dal Malmoe e non si presenta al suo matrimonio: Mohamed Buya Turay manda il fratello all’altare | FOTO

Mohamed Buya Turay viene convocato dal Malmoe e non riesce a spostare il matrimonio: manda il fratello a sposarsi

SportFair

Una storia incredibile legata al mondo del calcio è diventata virale e in poco tempo è stata pubblicata sui principali quotidiani all’estero. La vicenda curiosa arriva dalla Sierra Leone e il protagonista è stato il 27enne attaccante del Malmoe, Mohamed Buya Turay.

Si tratta di un attaccante, la classica prima punta in grado di giocare anche in posizione esterna a sinistra. Nel corso della carriera ha indossato tante maglie: Juventus IF, Västerås SK, AFC United, AFC Eskilstuna, Dalkurd, Sint-Truiden, Djurgården, Hebei CFFC, Henan S.L e Malmö FF. Il suo nome continua a circolare e il motivo non riguarda le prodezze in campo o un grandissimo gol.

Grandi soddisfazioni anche fuori dal campo per Mohamed Buya Turay, il calciatore aveva infatti organizzato tutto per il matrimonio. Poi i primi problemi: sfortunatamente per lui in una data impraticabile, il 21 luglio (un giorno prima del passaggio al Malmoe). Il campionato in Svezia è in corso di svolgimento ed è già entrato nella fase importante e le squadre non possono permettersi defezioni. L’attaccante si è messo subito a disposizione del suo allenatore per trovare la migliore condizione e scendere in campo nel turno successivo. Turay si è aggregato ai compagni ma non ha annullato le nozze, visti i preparativi che andavano avanti da tempo. Poi il colpo di genio: ha convinto il fratello a prendere parte al suo posto al matrimonio con la fidanzata Suad Baydoun.

L’attaccante ha pubblicato le foto del matrimonio sui social, ma ha specificato che erano state scattate prima del matrimonio.

“Ci siamo sposati il ​​21 luglio in Sierra Leone. Ma io non c’ero perché il Malmoe mi ha chiesto di venire qui prima. Abbiamo fatto le foto in anticipo, quindi sembra che io fossi lì ma non c’ero. Mio fratello ha dovuto rappresentarmi al matrimonio. Ma ora cercherò di portarla in Svezia, così potrà starmi vicino. Vivrà qui con me”, ha confermato il calciatore ad Aftonbladet.