Ed Slater ha la SLA, il rugbista costretto al ritiro: “so che non posso vincere, ma lotterò con tutte le mie forze”

Un altro ritiro nel mondo del rugby: Ed Slater ha ufficializzato la sua malattia, la SLA

SportFair

Un’altra brutta notizia ha sconvolto il mondo del rugby. Dopo mesi di esami, controlli e visite è arrivata una terribile diagnosi: Sclerosi Laterale Amiotrofica, più conosciuta come SLA. E’ la malattia che ha colpito Ed Slater, un rugbista 33enne inglese. Attualmente gioca al Gloucester, quinta classificata dell’ultima Premiership, il massimo campionato inglese. La notizia arriva a distanza di pochi giorni dalla rivelazione di Ryan Jones che aveva confessato di soffrire di demenza senile.

“Siamo profondamente addolorati di dover annunciare che a Ed Slater è stata diagnosticata la malattia del motoneurone (MND). La diagnosi è stata confermata la scorsa settimana, dopo sei mesi di test. Tutti i membri del Gloucester – giocatori, dirigenti e staff – sono impegnati a supportare Ed, sua moglie Jo e i suoi tre figli in qualsiasi modo. Sappiamo che sarà lo stesso per i tifosi di Gloucester e Leicester e per tutta la comunità del rugby”, si legge in un comunicato ufficiale del suo club. Il rugbista è stato anche vicino alla Nazionale inglese, nel 2015 fu inserito nel gruppo. Per sostenere la battaglia di Ed Slater e della sua famiglia è stata avviata una raccolta fondi che ha già superato le 50.000 sterline: “voglio ringraziare tutti per i messaggi di supporto e generosità che danno a me e alla mia famiglia un’enorme forza in questo momento di tristezza. Affronterò questa sfida a testa alta. Alla fine so che non posso vincere, ma lotterò con tutte le mie forze. La speranza non è perduta”, ha scritto Slater su Twitter.