Capitan Gimbo e il discorso motivazionale agli azzurri alla vigilia dei Mondiali di atletica: “le altre Nazioni ci temono” | VIDEO

Tamberi lancia la carica: il discorso di capitan Gimbo agli azzurri dell'atletica

VIDEO
Il discorso di Capitan Tamberi alla vigilia dei Mondiali di Eugene
SportFair

E’ tutto pronto a Eugene, nell’Oregon, per l’edizione 2022 dei Mondiali di atletica. La rassegna iridata inizierà oggi e ad aprire le danze, per l’Italia, sarà Gianmarco Tamberi, con le qualificazioni del salto in alto, in programma per questa sera, alle 19.10.

In attesa di scendere in pista, Gimbo, capitano della Nazionale italiana di atletica, e campione olimpico in carica a pari merito con Barshim, ha sostenuto tutta la sua squadra con un intenso messaggio motivazionale, parlando ai suoi 59 compagni.

Prima di tutto vorrei chiedere scusa a Marco per quello che ho fatto a Rieti, perchè qui siamo una squadra e quello che ci tengo è che siamo una squadra vera, abbiamo fatto la differenza l’anno scorso col nostro tifo e sostenendoci sugli spalti. Quello che ci lega è fondamentale, e poi che dire, è l’appuntamento più importante dell’anno, io ho i brividi nel fare il discorso. Pensate a tutti i sacrifici che avete fatto per arrivare qua, siete qua per fare il meglio che potete, siete stati convocati perchè siete i numeri 1 in Italia,e l’Italia non è più un paese qualunque, ci siamo portati a casa 5 ori olimpici e le altre Nazioni ci temono e sanno che opossiamo fare la differenza quando conta e qui conta. Scordatevi le gare che sono andate male, scordatevi tutte le cose che non hanno funzionato in questi mesi, possiamo fare la differenza oggi, ognuno di voi l’ha fatto nel suo modo quindi fatela anche qua perchè siete in grado di farla ragazzi“, queste le parole di Capitan Gimbo.