Red Bull non sbaglia un colpo, Verstappen vince il Gp del Canada: Sainz e Hamilton sul podio

Max Verstappen si prende il Gp del Canada e resiste agli attacchi di Sainz: Hamilton ritrova il podio a Montreal

SportFair

Il Gran Premio del Canada di Formula 1 non ha tradito le aspettative! I piloti in pista hanno regalato spettacolo tra sorpassi, controsorpassi e strategie, più o meno azzeccate. Occhi puntatissimi su Charles Leclerc, chiamato alla rimonta, ma anche sui piloti davanti.

Max Verstappen ha mantenuto la prima posizione alla partenza, mentre Sainz ha battagliato con Alonso per la seconda posizione, restando 3°, per pochissimo: al terzo giro, infatti, lo spagnolo della Ferrari è riuscito a superare il suo idolo.

All’8° giro è avvenuto il primo colpo di scena, col ritiro di Sergio Perez, vincitore del Gp di Monte-Carlo, per un problema con la sua monoposto. La Red Bull ha approfittato della safety car per un pit stop.

Al 19° giro Schumacher è costretto al ritiro: per questo motivo è tornato il regime di virtual safety car. Il tempismo non ha premiato la Ferrari: Sainz è rientrato ai box proprio mentre terminava la virtual safety car, scivolando così in terza posizione, ma riesce, nuovamente, a sbarazzarsi nuovamente di Alonso per tornare ad andare a caccia di Verstappen.

Al 42° giro l’olandese perde tempo col doppiato Magnussen e Sainz ne approfitta per avvicinarsi: poco dopo Verstappen rientra ai box e lo spagnolo della Ferrari si ritrova in prima posizione, con una sosta in meno.

Al 49° giro, poi, Sainz effettua il suo pit-stop e rientra infatti alle spalle del campione del mondo in carica. Nonostante qualche altro colpo di scena e la safety car per l’incidente di Tsunoda, Verstappen riesce a gestire il vantaggio e i vari tentativi di Sainz, sempre all’attacco.

Lo spagnolo della Ferrari non è riuscito a superare Verstappen, che ha quindi tagliato per primo il traguardo, conquistando una nuova vittoria, seguito da Sainz e Hamilton.

Quinto posto per Leclerc, autore di una buona rimonta. Settimo invece Alonso, furioso col team per una strategia sbagliata.

Le parole dei top-3

Verstappen: “la safety car non ha aiutato, loro erano molto veloci in gara, è stato difficile alla fine anche perchè loro avevano gomme più fresche. Ho dato tutto, vedevo che attaccava e spingeva ma gli ultimi giri sono stati molto divertenti“.

Sainz: “ho spinto a tutta, non ho lasciato neanche un centimetro in frenata e ho spinto a tutta anche con la batteria, le ho provate tutte, ma la cosa positiva è che eravamo più veloci per tutta la gara ma ci manca qualcosa per superare qua. Siamo molto contenti del passo gara, per come siamo riusciti a mettere pressione a Max, le tempistiche del pit-stop credo siano state giuste, continueremo a provarci“.

Hamilton: “è davvero travolgente a livello emotivo questo terzo posto, è stata una battaglia con la macchina per tutto l’anno, sono molto fiero del mio gruppo, di tuttiquelli che lavorano qui e in fabbrica, gli altri sono ancora più veloci di noi ma dobbiamo continuare a spingere. Anche grazie alla safety car ci siamo avvicinati, sono entusiasta, non mi aspettavo questo secondo podio”.