Patrinieri è immenso: argento nella 5 km di fondo, ai piedi del podio Domenico Acerenza

Gregorio Paltrinieri porta sempre più in alto i colori italiani: è arrivata una grande medaglia d'argento nella 5 km di fondo

SportFair

Gregorio Paltrinieri entra sempre più nella storia dello sport italiano. E’ stato raggiunto un altro risultato incredibile ai Mondiali di nuoto a Budapest. Dopo l’oro in vasca nei 1500 sl e il bronzo nella 4×1500 di fondo, l’azzurro è riuscito a strappare anche la medaglia d’argento nella 5 km in acque libere. Paltrinieri ha chiuso in 52’52″70 alle spalle del tedesco Florian Wellbrock, oro in 52’48″80.

La medaglia di bronzo è stata conquistata dall’ucraino Mykhailo Romanchuk (53’19″90). Ai piedi del podio l’altro italiano in gara, Domenico Acerenza, quarto in 53’22″60. Delusione per la Francia, visto il quinto e il sesto posto di Marc-Antoine Olivier (+37.20) e di Logan Fontaine (+54.40).

“Volevo l’oro, ma come sempre con Florian è difficilissimo! In acque libere con lui faccio tanta fatica, già 2 km prima avevo capito che si sarebbe sviluppata così la gara, senza mai riuscire a sorpassarlo. Tutte le volte che ci ho provato ha sempre fatto vedere di avere uno spunto in più. Nei metri finali è impossibile da prendere, ha un grande sprint; abbiamo spinto e fatto selezione dall’inizio, all’ultimo giro siamo rimasti in due ma con lui non c’è storia. 

In ogni caso sono contento, parliamo di un argento mondiale, non era assolutamente una gara facile, c’erano tutti i più forti, non solo Wellbock ma anche Romanchuk e Acerenza”, ha dichiarato Paltrinieri subito dopo la gara.