La Spagna vince il torneo Cividale del Friuli: le azzurre del basket ko 46-54

Nazionale Femminile: Cividale del Friuli, Italia-Spagna 46-54 (Fassina 12). A novembre le sfide decisive per l’accesso all’Europeo

SportFair

La prima edizione del “Città di Cividale del Friuli” va alla Spagna. Questo il verdetto emesso dall’ultima partita del triangolare che nel weekend ha visto in campo, oltre all’Italia, anche la Slovenia.

Le Azzurre sono state battute 46-54 dalle iberiche, brave a prendere il comando nel primo quarto e poi a controllare il punteggio contenendo i tentativi di rientro dell’Italia. Maria Conde (16 punti, 8 rimbalzi) l’MVP del torneo.

La nostra miglior marcatrice è stata Martina Fassina con 12 punti. Esordio in Nazionale per Francesca Pasa (2 punti), 50 le presenze oggi per Martina Bestagno.

Così Lino Lardo. “Queste ragazze hanno un cuore grande così: dopo un inizio timoroso nel quale non ci riusciva nulla, abbiamo cominciato a giocare più o meno alla pari. Non siamo molto lontani dalla Spagna ma dobbiamo crederci e continuare a lavorare per migliorare, 365 giorni all’anno. Questo gruppo rappresenta il presente e il futuro della Nazionale, oggi non è stata una gara spettacolare ma chi ha assistito alla partita credo abbia visto una squadra con dei limiti ma che non indietreggia di un centimetro neanche contro avversari più forti”.

Verona, Fassina, Penna, Keys, Bestagno il quintetto scelto da coach Lardo: l’avvio per le Azzurre è stato subito in salita, costrette a rimontare dal 4-12 firmato da Conde ed Etxarri. Come a Melilla la Spagna ha fatto la differenza nella propria metà campo, con una difesa che ha tolto lucidità al nostro attacco (2/19 dall’arco a fine partita per l’Italia). Al primo mini intervallo si è andati sul 5-14 e nel secondo quarto le cose non sono migliorate. Le Azzurre sono rimaste a contatto stringendo in difesa ma in attacco non hanno trovato fluidità e la Spagna ha toccato la doppia cifra di vantaggio poco prima dell’intervallo lungo (14-25).

Nel terzo quarto l’Italia ha contenuto il tentativo di fuga della Spagna (-15) trovando punti da Fassina, Keys e poi con la tripla di Verona (29-39 al 30’). Nel loro momento migliore le Azzurre sono tornate a -6 (35-41), poi ci ha pensato Casas a riportare le iberiche sul +11 (35-46) e la tripla di Araujo a 50” dalla fine ha chiuso definitivamente i giochi (42-52).

Archiviati i raduni estivi di Chianciano Terme e Cividale del Friuli, a novembre le Azzurre torneranno in campo con due impegni casalinghi per la seconda finestra di Qualificazione all’EuroBasket Women 2023, il 24 con la Svizzera e il 27 con la Slovacchia. A febbraio le ultime due partite del girone H, entrambi in trasferta.