Ramsey condanna i Rangers, l’ex Juventus sbaglia alla lotteria dei rigori: l’Europa League è dell’Eintracht Francoforte

Francoforte e Rangers si sono affrontate nella finale di Europa League: la gara è entrata nel vivo soprattutto nel secondo tempo

SportFair

Un primo tempo molto bloccato, nella ripresa le squadre hanno giocato con maggiore coraggio e si sono registrate alcune occasioni ma soprattutto gol. Non è stata una finale di Europa League bellissima, si sono affrontate due sorprese della competizione: il Francoforte e i Rangers. I tedeschi hanno dimostrato una maggiore qualità dal punto di vista tecnico ma non sono riusciti a concretizzare tutte le occasioni create, gli avversari hanno risposto con grande intensità.

Il Francoforte si affida a Kostic e Borré, i Rangers rispondono con Kent, Aribo e Kamara. Nei primi 45 minuti si registrano solo due occasioni, Knauff da una parte e Aribo dall’altra ci provano. Nella ripresa le due squadre alzano il ritmo e la sfida regala qualche emozione. Orrore della difesa del Francoforte, Aribo regala il vantaggio agli scozzesi. La risposta dei tedeschi è da grande squadra: cross perfetto di Kostic e Borre anticipa tutti per il gol del pareggio. Si va ai tempi supplementari.

Nei successivi 30 minuti si registrano poche occasioni da gol, solo una clamorosa di Kent nel finale e il portiere Trapp si supera. Si va ai rigori, i primi penalty sono praticamente perfetti. Sbaglia l’ex Juventus Ramsey, è Borré a regalare l’Europa League al Francoforte.