Napoli, Insigne in lacrime da tre giorni: il retroscena sull’attaccante

Insigne si prepara per l'ultima partita al Maradona: il calciatore non ha nascosto tutta l'emozione

SportFair

Prende il via la 37esima giornata del campionato di Serie A, la stagione è ormai agli sgoccioli. Il Napoli è stato protagonista di un ottimo percorso, nonostante la contestazione dei tifosi. L’intenzione è quella di chiudere al terzo posto, dovrà mantenere il vantaggio di 4 punti sulla Juventus. La dirigenza inizia a muoversi per la prossima stagione, sono in corso valutazioni da parte di Spalletti ma l’allenatore dovrebbe rimanere al suo posto. Il presidente De Laurentiis è già operativo per costruire la squadra del futuro.

Il Napoli è pronto a scendere in campo nel match del Maradona contro il Genoa, sarà una gara molto particolare. Insigne giocherà, infatti, l’ultima partita al Maradona e, agli ultras Napoli Curva B 1972, non ha nascosto una certa emozione. “Voglio ringraziarvi per tutto quello che mi avete dato e vi ribadisco che Napoli resterà per sempre casa mia anche se a fine stagione non ci sarò più. Non vi nascondo che piango da tre giorni, passo fuori lo stadio e mi emoziono. È stata casa mia per dieci anni, sono contento di festeggiare con voi domenica e spero andrà tutto bene. Porterò il Napoli sempre nel cuore”. Insigne giocherà in MLS, al Toronto.