Mondiali 2022, ancora speranze per l’Italia. L’avvocato del Cile: “Ecuador escluso dal Qatar”

L'Ecuador rischia l'esclusione dal Mondiale in Qatar 2022, la conferma è arrivata direttamente dall'avvocato del Cile

SportFair

Si avvicina sempre di più l’inizio del Mondiale in Qatar, si preannuncia una competizione entusiasmante ed in grado di regalare spettacolo dentro e fuori dal campo. Purtroppo non parteciperà l’Italia. O forse. Gli azzurri non sono riusciti a qualificarsi, la squadra di Roberto Mancini è stata eliminata ai playoff dopo la clamorosa sconfitta contro la Macedonia.

Potrebbe liberarsi un posto nell’elenco delle qualificate, il Cile continua infatti a spingere per l’esclusione dell’Ecuador. Il motivo? La presenza nella squadra di un calciatore con chiare origini colombiane: Byron Castillo.

In conferenza stampa l’avvocato del Cile, Eduardo Carlezzo, ha confermato la richiesta di esclusione dell’Ecuador. “Non ho alcun dubbio che il giocatore sia nato in Colombia e che il suo certificato di nascita sia colombiano. Sono sicuro che la FIFA abbia necessità di velocizzare i tempi di risoluzione del caso con una decisione, qualunque essa sia. Nel reclamo alla FIFA abbiamo evidenziato tre violazioni: quella relativa all’articolo 11 del codice disciplinare per condotta offensiva e violazioni dei principi del fair play; quella dell’articolo 21 che si rifà alla falsificazione dei documenti e l’applicazione dell’articolo 22, con il quale è prevista la perdita di punti per l’utilizzo di un giocatore non convocabile”.

La richiesta è l’esclusione dai prossimi due Mondiali: “inoltre chiediamo che l’Ecuador venga esclusa anche dal prossimo mondiale del 2026”. Anche l’Italia segue con attenzione la vicenda dell’Ecuador: è la Nazionale in testa al ranking delle squadre escluse dal Mondiale. Il Cile chiede, invece, l’ultimo posto nella classifica del girone per beneficiare dei punti persi contro l’Ecuador e ottenere la qualificazione.