La Ferrari torna in pole position in Spagna 14 anni dopo: magia di Leclerc al Montmelò

Magia di Charles Leclerc al Montmelò: la Ferrari in pole position al Gp di Spagna

SportFair

Spettacolo in pista al Montmelò, dove sono andate in scena oggi le qualifiche del Gp di Spagna. Davanti al pubblico spagnolo, tornato a popolare le tribune, Charles Leclerc ha fatto una vera e propria magia nonostante un errore in Q3. Il monegasco della Ferrari si prende la pole position del Gp di Spagna, davanti al suo diretto rivale Max Verstappen e dall’altro ferrarista Carlos Sainz.

Leclerc regala alla Ferrari un fantastico ritorno in pole position in Spagna: era da 14 anni che il team di Maranello non si piazzava davnti a tutti in Spagna. In seconda fila un ottimo Russell, che si lascia alle spalle Perez e Hamilton. Settimo posto per Bottas, seguito da Magnussen e Ricciardo. Chiude la top 10 invece un buon Michael Schumacher.

Qualifiche amare per Fernando Alonso, out in Q1.

Le parole dei top-3

Leclerc: “mi sento bene, è tstata una sessione difificle, soprattutto nel Q3, dove ho commesso un errore nel primo tentativo. Cercheremo di fare un buon lavoro con la gestione delle gomme domani, speriamo di poter fare una doppietta io e CArlos, daremo tutto per questo“.

Verstappen: “sicuramente avremmo potuto fare il tentativo, ho perso potenza col drs e non potevo spingere, la prima fila è comunque un buon successo, ma avrei potuto fare meglio con un ultimo tentativo Nelle ultime gare abbiamo fatto bene con la gestione gomme, speriamo di poter fare una buona gara domani, è difficile superare qui“.

Sainz: “è stato un weekend difficile finora, le condizioni non sonos tate le più semplici per il calore ed il vento, abbiamo fatto un discreto giro che ci permetterà di partire bene domani, è una buona posizione di partenza. Credo che tutto sia possibile odmani, sicuramente ci proeremo, dando il nostro meglio per la partenza e poi vedremo, non è stata una qualifica ideale, mi mancherà una gomma nuova, ma tutto può accadere e noi daremo del nostro meglio”.