Bonolis punge la Juventus: “arbitri? Adesso viene trattata come tutte le altre squadre, prima no”

Paolo Bonolis ancora contro la Juventus: il conduttore televisivo punge il club bianconero

SportFair

L’Inter ha alzato la Coppa Italia, la stagione dei nerazzurri può essere considerata positiva. La squadra si è rinnovata molto nell’ultima stagione, sono andati via calciatori di un certo livello come Hakimi e Lukaku, in panchina è arrivato un allenatore molto preparato come Simone Inzaghi. La squadra è ancora in corsa per la vittoria dello scudetto e si giocherà tutto nelle ultime due giornate. La finale di Coppa Italia ha confermato la superiorità sulla Juventus, nel complesso la vittoria è stata meritata nonostante qualche difficoltà incontrata nel secondo tempo. La Juventus ha protestato molto per gli episodi arbitrali, in particolar modo non è andato giù il calcio di rigore fischiato per il fallo su Lautaro Martinez.

Paolo Bonolis, grande tifoso dell’Inter, continua a pungere i bianconeri. Il conduttore, intervistato da fcinter1908, non ha risparmiato frecciate alla Juventus. “c’è una storia tra queste due società, fatta di successi e insuccessi, di trame oscure e disperamenti. E’ il derby d’Italia, e dunque è tutto più bello per la tipologia dell’avversario. Ma che l’Inter fosse più forte della Juventus quest’anno non è che ce lo dovevano dire queste tre partite”. 

“Sono circa 40 anni che noi tutti, e non solo noi dell’Inter, ci lamentiamo di ciò che succedeva in loro favore. Ora, dopo tanto, la Juventus è tornata a essere una società come tutte le altre, che viene trattata come Inter, Milan, Lazio, Perugia… E’ una squadra che scende in campo e prende ciò che le spetta e, a volte, ciò che non le spetta. A volte subisce anche ciò che non le spetta, ma questo capita a tutti. Prima non le capitava mai, ecco. Ora è alla stessa stregua di tutte le altre”.