Sofia Goggia nella bufera, le affermazioni dell’azzurra scatenano il caos: “omosessuali nello sci? Tra gli uomini no, devono fare la Streif”

Sofia Goggia, il parere su omosessuali e transgender nello sci e nello sport non piace a molti: le parole dell'azzurra

SportFair

Sofia Goggia ha scatenato un po’ di caos con delle affermazioni che non sono piaciute a molti. In un’intervista al Corriere della Sera la campionessa bergamasca ha parlato di un tema delicato: omosessuali e transgender nello sport.

Omosessuali nello sci? “Tra le donne qualcuna sì. Tra gli uomini direi di no. Devono gettarsi giù dalla Streif di Kitzbuhel…“, ha affermato Goggia, argento alle Olimpiadi di Pechino 2022.

Credo che le donne debbano lottare per i loro diritti, compresa la parità di retribuzione. Ma le donne sono donne; gli uomini, uomini. Non mi piace quando dicono: donna con le palle. Perché devi giudicarmi da quello che non ho, che non sono?“, ha aggiunto.

E sulle transgender ha concluso: “a livello di sport, un uomo che si trasforma in donna ha caratteristiche fisiche, anche a livello ormonale, che consentono di spingere di più. Non credo allora che sia giusto“.