Atletica, Yeman Crippa boom: record europeo dei 5 km, show in Germania

Grandissimo risultato per l'atletica: Yeman Crippa ha firmato il record europeo dei 5 km su strada a Herzogenaurach, in Germania

SportFair

Nuova impresa di Yeman Crippa. Il fuoriclasse del mezzofondo azzurro firma il record europeo dei 5 km su strada a Herzogenaurach, in Germania: 13:14 è il tempo che lo porta in vetta alle liste continentali di sempre su questa distanza, abbassando di quattro secondi il 13:18 corso dal francese Jimmy Gressier a Montecarlo nel 2020. Crippa (Fiamme Oro) conferma tutta la propria classe dopo lo straordinario primato italiano di 59:26 in mezza maratona a Napoli in febbraio, e ora si prepara per una super stagione in pista in vista dei Mondiali di Eugene e degli Europei di Monaco di Baviera.

Il trentino allenato da Massimo Pegoretti era reduce da un mese di allenamento in Marocco ai 1700 metri di Ifrane: nell’evento Adizero-Road To Records si classifica al settimo posto, in una gara dominata dall’etiope Yomif Kejelcha, autore della terza prestazione mondiale di sempre con 12:53, davanti ai keniani Nicholas Kimeli (12:55) e Levy Kibet (13:02). Per Crippa si tratta di un miglioramento di sei secondi rispetto al precedente primato personale (e record italiano) di 13:20 firmato alla BOclassic che nel dicembre 2020 si è corsa a Vadena (Bolzano).

“Sono il primatista europeo? Fa un bell’effetto sentirlo, non mi era mai capitato prima – le parole dell’azzurro -. Mi sentivo bene di gambe e di testa, il raduno in Marocco ha aiutato molto, senza intoppi e con allenamenti di qualità. Poco sopra o poco sotto i 13:10 è proprio quello che mi aspettavo da questa gara”. 

Dopo Napoli, è un altro passo verso un possibile futuro nelle gare su strada. “Devo ammettere che la strada comincia a piacermi sempre di più, forse anche più della pista – sottolinea – Una volta vedevo le distanze lunghe come un castigo invece ora mi stanno appassionando. Mi ci avvicinerò un po’ per volta e quando sarà il momento mi dedicherò soltanto alla strada. Intanto gli obiettivi in pista per quest’anno non mancano: il 14 maggio debutterò nei 10.000 a Londra per centrare subito lo standard per i Mondiali di Eugene, dove vorrei gareggiare soltanto su questa distanza. Poi mi attende un 1500 a Ostrava il 31 maggio. Per gli Europei di Monaco di Baviera invece il piano è doppiare 5000+10.000″