Rugby, l’ex nazionale Aramburu assassinato a Parigi: ucciso da colpi di arma da fuoco

Un grave lutto ha colpito il mondo del rugby: Federico Martin Aramburu è stato assassinato

SportFair

Un brutta notizia ha sconvolto il mondo del rugby. L’ex nazionale argentino Federico Martin Aramburu è stato assassinato a Parigi nel corso di una lite in un bar. Il 42enne, terzo con i Pumas ai Mondiali del 2007, è morto e la notizia è stata ripresa dai principali giornali esteri.

E’ quanto si apprende anche da fonti vicine all’inchiesta giudiziaria, è stata aperta un’indagine per fare luce sull’accaduto. I fatti si sarebbero verificati all’alba di oggi nella zona di Saint Germain. Secondo la prima ricostruzione sarebbe scoppiata una lite fra due gruppi di persone e, successivamente, sarebbero stati sparati colpi di arma da fuoco da un’auto, tre dei quali avrebbero colpito mortalmente l’ex rugbista.

Federico Martin Aramburu ha giocato otto anni a livello professionistico in Francia e Scozia, nel 2012 il ritiro. Poi aveva intrapreso la carriera come dirigente di un’organizzazione di viaggi e turismo.