Squalifica con giallo per Larissa Iapichino: tre salti nulli agli Assoluti Indoor di Ancona, ma l’analisi del VAR non convince

Tre salti nulli per Larissa Iapichino agli Assoluti Indoor di Ancona: la decisione del VAR non convince

SportFair

Sono andati in scena ieri ad Ancona gli assoluti indoor di atletica. Marcell Jacobs si è preso la scena, seppur non troppo soddisfatto del suo tempo, ed è il campione italiano dei 60 metri.

Non può festeggiare e sorridere invece Larissa Iapichino, uscita di scena con tre nulli nella gara del lungo. Una gara durante la quale non sono mancate le polemiche: alla giovane azzurra, infatti, il terzo salto è stato prima validato e poi, dopo il ricorso al VAR è stato dichiarato nullo. La campionessa, figlia di Fiona May, ha continuato a gareggiare sub-judice, dopo aver fatto ricorso. Ma il suo volo a 6,50 è stato confermato nullo perchè l’atleta avrebbe toccato la ‘plastilina’ con la punta della scarpa.

Una squalifica col giallo: il giudice, infatti, si è avvicinato alla plastilina, per accertarsi che non ci fossero segni, prima di convalidare il salto, mentre il VAR ha considerato il salto nullo. Ma il giallo resterà sempre: le immagini mandate in onda lasciano il dubbio sulla validità del salto dell’azzurra.