La Mezza di Treviso da “top ten”: aperte le iscrizioni, ci sarà anche la 10k aperta a tutti

Inizia il conto alla rovescia per l’evento che nella scorsa stagione si è inserito tra le dieci mezze maratone più partecipate d’Italia. Appuntamento a domenica 9 ottobre. E quest’anno ci sarà anche la 10K aperta a tutti 

SportFair

Nell’anno più difficile, non solo per lei ma per tutti gli eventi sportivi di massa alle prese con la pandemia, ha saputo reggere la scena nel migliore dei modi. E ora rilancia: la Mezza di Treviso tornerà il 9 ottobre 2022. Le iscrizioni apriranno martedì 1° febbraio con una quota promozionale di 20 euro che rimarrà in vigore sino al 30 aprile. E Salvatore Bettiol è pronto a rimettere in moto la complessa macchina organizzativa di un evento che quest’anno tornerà a sdoppiarsi.

 

Alla mezza maratona – spiega l’ex campione azzurro, vertice della Bettiol Sport Events – si aggiungerà la 10K che tanti apprezzamenti aveva raccolto nelle prime due edizioni, ma che l’anno scorso abbiamo dovuto lasciare da parte per concentrare le nostre energie sui complessi protocolli anti-covid richiesti dalla gara sui 21 km. Se la mezza maratona non è una distanza per tutti, la 10K è una prova adatta anche a chi ha una minor preparazione e magari corre senza stare troppo attento troppo al cronometro. Il percorso, nella parte finale, sarà il medesimo: prima il Lungosile, poi il centro città. Emozioni garantite”.

Nel 2021 la Mezza di Treviso ha portato al traguardo circa 1300 atleti. Meno di quanto accadeva prima dell’avvento della pandemia, ma, in un quadro di difficoltà generalizzate, l’evento è andato a collocarsi al decimo posto (su un’ottantina di gare) nella classifica delle mezze maratone italiane più partecipate dell’anno.

Ci piace pensare che i runners abbiamo voluto premiare il nostro impegno. E anche la serietà con cui portiamo avanti l’evento dal 2014 – continua Bettiol -. Quella del 2021 è stata una grande sfida che, alla fine, ci ha reso più forti. Ripartiamo con tanto entusiasmo e la speranza che l’emergenza sanitaria passi al più presto: abbiamo nel cassetto diversi progetti legati al running che vorremmo concretizzare non appena sarà possibile, a partire dal recupero delle due corse all’alba di Treviso e Padova che nel 2019, prima della pandemia, avevano visto la partecipazione complessiva di oltre 3 mila runners”.

Percorso che piace, non si cambia. E così anche nel 2022 la Mezza di Treviso offrirà un tracciato sull’acqua e tra le bellezze storiche e artistiche dell’affascinante capoluogo della Marca.

Partenza e arrivo saranno in viale Bartolomeo d’Alviano, ai piedi delle mura. La gara entrerà nello splendido giardino della Provincia di Treviso, passando accanto al Parco dello Storga, ed entrerà prima nel territorio comunale di Carbonera e poi in quello di Silea.

Il ritorno verso Treviso avverrà lungo le rive del Sile, percorrendo la Restera, sino al classico Ponte della Gobba. Gli ultimi chilometri saranno nel cuore della città: dalla zona delle riviere gli atleti si dirigeranno verso Piazza dei Signori, percorreranno via Calmaggiore e passeranno accanto al Duomo. Poi il gran finale. Dopo aver imboccato via Canova, il percorso si dirigerà in via Frà Giocondo e tornerà in viale Bartolomeo d’Alviano. Il rettilineo d’arrivo, lungo 400 metri, sarà tutto ai piedi delle mura, una sorta di tribuna naturale che accompagnerà i concorrenti sino al traguardo.