Kimi Raikkonen tra rivelazioni e ‘segreti’: “faccio la pipì in giardino e freno in tempo prima dell’autovelox”

Tutta la sincerità di Kimi Raikkonen dopo l'addio alle gare: le rivelazioni del finlandese sono davvero esilaranti

SportFair

E’ passato circa un mese dall’ultima gara in F1 di Kimi Raikkonen: il finlandese si è ritirato nel 2021 e non sembra, al momento, sentire malinconia delle gare. “Col tempo vedremo quanto mi mancheranno le gare”, ha raccontato infatti alla Bild. Ovviamente, è passato troppo poco tempo, ma il finlandese dal cuore di ghiaccio non sta di certo con le mani in mano: “guido la macchina privata stando nella stessa posizione che avevo quando ero in pista. Mia moglie non si lamenta mai di come guido però, anche perché vado piano, rispetto sempre i limiti di velocità. In Svizzera puoi andare solo 6 km/h sopra al limite per evitare multe, quindi a volte mi arrivano, ma guido in maniera molto concentrata per, eventualmente, frenare in tempo prima dell’autovelox”.

Ora mi godo la vita nel quotidiano. Da piccolo non avevo il bagno in casa, quindi ero abituato a fare pipì in giardino, e lo faccio ancora oggi. Per me è normale, e voglio fare quel che per me è normale“, ha aggiunto il finlandese prima di una parentesi su un eventuale ritorno nel paddock, da ospite: “so che quel che mi piaceva era guidare, quindi potrei non mettere mai più piede ai box. La Formula 1 non è mai stata la mia vita. Ci sono sempre state cose più importanti per me, e questo non cambierà. Non ho smesso perché mi mancano le forze, ma perché ho di meglio da fare che passare ore in aereo e dormire in albergo. Sono contento sia finita, anche il fatto che non abbia portato a termine l’ultima gara non è un problema. La gente dice che io sia una leggenda, ma a me non interessa, io so chi sono, sono Kimi. Non ho piani da pensionato, vivo alla giornata. I miei figli vogliono un cane, dobbiamo prendere una decisione a tal proposito. Forse però si possono accontentare del fatto che starò più a casa. Sono contento che le vacanze siano finalmente vacanze vere. Fino a ora ho sempre avuto una pausa estiva. Ma in quelle due settimane e mezzo dovevo comunque allenarmi. Avevo sempre in testa che la stagione stava per ricominciare”.