La verità di Jan Ullrich, ecco perchè è stato ricoverato in ospedale: “ho rischiato di morire a causa di una trombosi”

Le confessioni di Jan Ullrich: l'ex campione di ciclismo spiega cosa è accaduto e perchè è stato ricoverato in ospedale poco prima di Natale

SportFair

Le feste natalizie non sono state molto speciali per Jan Ullrich: l’ex ciclista, infatti, le ha trascorse in ospedale, in Messico, dove è stato ricoverato poco prima di Natale a causa di una ricaduta nella dipendenza da alcool e droghe.

L’ex campione tedesco, vincitore del Tour de France 1997, ha voluto fare chiarezza e ha raccontato ai microfoni della Bild quanto accaduto realmente: “è vero, sono stato ricoverato in ospedale ed ho rischiato di morire a causa di una trombosi e un’infezione del sangue molto grave. Sono sfuggito di nuovo alla morte. All’inizio della cura ho fatto un test antidroga che, ovviamente, ha dato esito negativo. Conoscete la mia storia, tre anni fa sono stato davvero male perché stavo imboccando la stessa strada di Marco Pantani. Sono quasi morto e in Messico sono sfuggito di nuovo alla morte”, ha spiegato Ullrich, che ha perso due centimetri di altezza per il collasso di tre o quattro dischi intervertebrali.