La FIA fa chiarezza: è in corso l’analisi sugli eventi del “drammatico” Gp di Abu Dhabi

L'analisi dettagliata della FIA su quanto accaduto ad Abu Dhabi è in corso: oggi la comunicazione

SportFair

Importantissime novità dal mondo della F1. Ad un mese circa dal finale di stagione tanto discusso di Abu  Dhabi, la FIA ha finalmente annunciato di aver iniziato la sua “dettagliata analisi” su quanto accaduto nel finale di Yas Marina.

La comunicazione è stata data sul sito ufficiale della F1 con un comunicato stampa.

L’organo di governo della Formula 1, la FIA, ha iniziato la sua “analisi dettagliata” sugli eventi del drammatico Gran Premio di Abu Dhabi che ha deciso il titolo e ha affermato che le “decisioni finali” sui risultati saranno annunciate a marzo.

Max Verstappen ha conquistato il suo primo campionato con un sorpasso nell’ultimo giro sul rivale per il titolo Lewis Hamilton, dopo aver cambiato le gomme sotto una Safety Car in ritardo, sul circuito di Yas Marina.

Il team Mercedes di Hamilton ha lanciato due proteste contro i risultati della gara – la maggior parte delle quali è stata guidata dal sette volte iridato – ma entrambe sono state espulse, mentre la Mercedes ha poi deciso di non presentare ricorso.

La FIA ha successivamente annunciato che si sarebbe svolta “un’analisi dettagliata e un esercizio di chiarimento per il futuro con tutte le parti interessate”.

Giovedì, la FIA ha affermato che il processo – sotto la guida del nuovo presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem – era iniziato. La dichiarazione aggiungeva: “Il presidente della FIA ha avviato una consultazione con tutti i team di F1 su varie questioni, inclusa questa.

“Il 19 gennaio un punto all’ordine del giorno del Comitato Consultivo Sportivo sarà dedicato all’utilizzo della Safety Car. La fase successiva sarà una discussione condivisa con tutti i piloti di F1.

“L’esito dell’analisi dettagliata sarà presentato alla Commissione F1 a febbraio e le decisioni finali saranno annunciate al World Motor Sport Council in Bahrain il 18 marzo.

“Il presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem ha chiesto al Segretario Generale Sport e recentemente nominato Direttore della Monoposto Peter Bayer proposte per rivedere e ottimizzare l’organizzazione della struttura della FIA F1 per la stagione 2022”“.

Una comunicazione importante, che arriva forse dopo le nuove notizie di un possibile addio di Hamilton alla F1. Secondo i media britannici, infatti, il silenzio della FIA dopo la promessa di indagare su quanto accaduto a Yas Marina, sarebbe potuto essere pericolo e avrebbe potuto spingere il britannico della Mercedes a ritirarsi. Chissà se questa comunicazione influirà sulla decisione di Hamilton.