Il futuro di Hamilton in F1 è ancora in dubbio: i ritardi della FIA potrebbero condizionare il britannico

Il futuro di Lewis Hamilton è nelle mani della FIA? La stampa britannica non ha dubbi: i ritardi sulle indagi potrebbero condizionare il campione Mercedes

SportFair

La stagione 2021 di Formula 1 è terminata da un mese circa e ancora si parla del finale di stagione di Abu Dhabi, che ha lasciato l’amaro in bocca a Mercedes e Lewis Hamilton.

Dopo la gara di Yas Marina il pilota britannico si è chiuso in silenzio e prendendosi anche una pausa dai social, dove non segue più nessuno. Un silenzio preoccupante, che fa pensare ad un addio di Hamilton alla F1.

Sono ancora tanti i punti interrogativi sul futuro di Hamilton. Il futuro del britannico potrebbe dipendere dalla FIA che aveva promesso di indagare su quanto accaduto nel finale di Abu Dhabi per una F1 migliore. I risultati dell’indagine, però, tardano ad arrivare e secondo Sky Sports, questo potrebbe avere un impatto sul futuro di Hamilton.

A 69 giorni dal primo Gran Premio in Bahrain, non è ancora chiaro se Lewis Hamilton sarà sulla griglia. Per quanto riguarda il ritorno di Hamilton in Formula 1, l’appetito per farlo e il superamento della ‘disillusione’ che il suo capo del team Toto Wolff ha detto di aver provato dopo Abu Dhabi, spetta alla FIA mantenere l’impegno preso prima di Natale per indagare sugli avvenimenti di quell’ultimo giro e per trovare alcune scoperte. Si è capito che la Mercedes vuole vedere qualcosa di tangibile. Mi è stato messo in questo modo: più a lungo si trascina, peggiore è la situazione di Lewis Hamilton, e questo da una fonte senior“, ha affermato il giornalista di Sky Sports Craig Slater.