Froome, un altro stop! Il dolore al ginocchio è troppo insistente: “tendine danneggiato”

Il ginocchio fa troppo male: Chris Froome costretto a fermarsi nuovamente, l'annuncio su YouTube

SportFair

Il 2022 non inizia nel migliore dei modi per Chris Froome: il ciclista britannico keniota della Israel Start Up Nation ha spiegato di avere riscontrato dei problemi in questo inizio stagione. Froome, che negli ultimi anni è stato parecchio sfortunato, sta soffrendo di dolore al ginocchio, che attribuisce ad un allenamento troppo duro e troppo prematuro dopo la pausa e per questo motivo dovrà prendersi una settimana di riposo.

E’ stato Froome, sul suo canale YouTube, a parlaredel suo dolore, causato dall’infiammazione del tensore della fascia lata, un muscolo piccolo coinvolto nella flessione dell’anca, nella rotazione interna e della flessione del ginocchio.

Negli ultimi dieci giorni circa ho avuto un bel po’ di dolore all’esterno del ginocchio mentre pedalavo. Le scansioni hanno sostanzialmente dimostrato che ho danneggiato il mio tendine TFL, che è il punto in cui la banda IT si collega sul lato del ginocchio. Purtroppo penso che tornando ad allenarmi in queste ultime due settimane potrei essere stato un po’ troppo entusiasta, spingendo un po’ troppo. Questo è successo dopo alcune settimane senza la moto e forse il corpo non era pronto per spingere così tanto . È divampato e ha causato un po’ di infiammazione“, ha spiegato Froome, che dalla terribile caduta nella ricognizione della cronometro del Criterium Du Dauphinè del 2019 non ha mai ritrovato la forma al 100%.

È piuttosto sensibile. Devo togliere completamente la parte migliore di una settimana dalla bici prima di iniziare molto gradualmente senza caricarla per la maggior parte delle due o tre settimane dopo. È sicuramente una battuta d’arresto per me. Non sono troppo sicuro di dove inizierò la stagione delle corse. Questo sicuramente spingerà tutto leggermente indietro. È un peccato, ma dovrò trarne il meglio e continuare a lavorare su cose su cui posso lavorare fuori dalla bici – assicurati di fare molto lavoro di base, rafforzando i muscoli su cui posso lavorare senza stressare quel tendine ulteriore“, ha concluso Froome.