Federica Pellegrini tra passato, presente e futuro: “un po’ di malinconia arriverà”, poi il matrimonio e la maternità

Federica Pellegrini torna a parlare a poche settimane dal ritiro: la Divina tra passato, presente e futuro

SportFair

Tra passato, presente e futuro. Federica Pellegrini ha deciso di ritirarsi per dedicarsi anche alla vita privata. La Divina è tornata a raccontarsi, in un’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’ ha parlato del suo stato d’animo. “Un po’ di malinconia arriverà, per forza di cose. Mi mancherà un po’ tutto. Competere, specialmente nelle staffette, sarà la cosa che mi mancherà di più”. La politica è un mondo che l’affascina? “È molto complicato. Semmai avessi un ruolo del genere, dovrei mettere in gioco la mia vita che tanto volevo fare tranquillamente e lasciarla in un angolo. Adesso come adesso non ne ho voglia e non sono neanche preparata per farlo. Tra dieci anni vedrò”.

Sulle pressioni da risultati: “le crisi di panico nascevano da quello. Tante gare un po’ buttate per inesperienza e un po’ per la pressione che ti blocca tutto, il modo di pensare, come nuoti e tutto il resto. Ho imparato sempre di più a gestirla negli anni, ma perché col tempo me ne sono fregata di quello che diceva la gente. Fa tutto parte delle esperienze vissute”.

Sulla Nazionale italiana: “una squadra maschile molto forte e una squadra femminile che una volta non esisteva ma adesso dà qualche segnale. A parte la Quadarella, che è stata bravissima, è un po’ come l’ho trovata. Le ragazze faticano ad avere un ricambio generazionale forte. Non so perché”.

Sul matrimonio: “dobbiamo fare la lista invitati. Io ho abbozzato la mia, Matteo la sua. Non abbiamo scelto il giorno, chi ci può dare una mano, se vogliamo i confetti o i Baci Perugina, in quale chiesa…Siamo in alto mare. La maternità l’ho sempre immaginata in maniera naturale. Non abbiamo limiti o fretta”.