Sputo all’arbitro, Dwayne Davis nella bufera: Fabriano taglia il cestista statunitense [VIDEO]

Dwayne Davis è stato tagliato da Fabriano, il provvedimento dopo lo sputo nei confronti dell'arbitro

SportFair

Nella giornata di domenica si è verificato un gesto veramente da condannare legato al mondo del basket: Dwayne Davis è finito nella bufera per uno sputo nei confronti dell’arbitro. L’episodio si è verificato durante la partita del campionato di A2 Scafati-Fabriano. Il giocatore era stato squalificato per 5 giornate dal giudice sportivo, adesso è arrivato un provvedimento anche più duro dalla sua squadra: Fabriano ha deciso di tagliarlo.

Il club ha comunicato la rescissione del contratto perché l’episodio offende l’immagine della società. Il presidente federale Gianni Petrucci ha commentato il gesto come “un atto deprecabile e pericoloso in questo momento in cui stiamo lottando contro il Covid”. Fabriano si è messa subito alla ricerca di un sostituto.

“Le strade della Ristopro Fabriano e di Dwayne Davis si separano. A seguito del deprecabile gesto dell’atleta nei confronti del primo arbitro durante la gara di Scafati, che ha comportato la giusta maxi-squalifica di 5 giornate, la Società ha deciso di rescindere consensualmente il contratto che la legava al giocatore americano. Davis, che si è detto pentito della sua azione scusandosi per il danno di immagine arrecato al Club, ha accettato l’immediata interruzione del rapporto. La Ristopro è pertanto vigile sul mercato per sondare le varie possibilità che si dovessero presentare, al fine di rimpiazzare il giocatore appena il regolamento lo permetterà”.