Brasile sotto shock! Squadra di calcio femminile aggredita da uomini armati: giocatrici violentate

Davvero sconvolgente quanto accaduto in Brasile, dove una squadra di calcio femminile è stata aggredita da uomini armati

SportFair

Arriva dal Brasile una notizia da brividi che riguarda una squadra di calcio femminile. Le giocatrici dell’Albelhas Rainhas sono state vittime di un’aggressione da parte di due individui, che le hanno maltrattate e violentate.

L’episodio è avvenuto al termine di una partita di un torneo regionale, nello stato brasiliano del Piauì, denunciato ieri dalla stessa società: dopo la partita contro il Fluminense, valida per la 3ª giornata del campionato, le giocatrici si stavano preparando per lasciare lo stadio Lindolfo Monteiro di Teresina, quando il presidente è stato bloccato all’uscita da due individui che gli hanno rubato la borsa.

Secondo quanto raccontato dall’allenatore della squadra, Begao Silva, una giocatrice si trovava già sul pullman della squadra ed è stata violentata dopo che l’autista è stato costretto a scendere dal pullman sotto minaccia degli assalitori, armati di coltelli.

La Federcalcio del Piauí (FFP) ha riferito che la Polizia Militare è stata chiamata e ha disperso gli assalitori con “spari in aria”, anche se non ci sono stati arresti. Il presidente ha recuperato la sua borsa, poiché gli assalitori l’hanno lasciata cadere durante la fuga.

E’ stata una situazione deplorevole. Una disperazione totale. Purtroppo è successo. Non abbiamo tempo per uscire tutti insieme perché le persone della federazione ci spingono a lasciare velocemente lo spogliatoio. Lì andiamo a prendere le cose poco a poco. Se fossimo usciti insieme, sarebbe stato più difficile aggredirci“, ha dichiarato il tecnico.