Il caso di Roberto Cazzaniga: fidanzato da 15 anni con una modella brasiliana che… non esiste

La storia a lieto fine di Roberto Cazzaniga: il pallavolista italiano è pronto a riprendersi la sua vita dopo essere stato truffato per 15 anni

SportFair

Alle Iene non mancano storie di sport. Tra divertimento, prese in giro, scherzi e tanto altro, il programma televisivo di Italia 1 realizza anche servizi più profondi e seri, che vanno a fondo di questioni davvero gravi, dagli incidenti, le morti sospette alle truffe.

Nella puntata andata in onda ieri sera è andato in onda un servizio su Roberto Cazzaniga, pallavolista italiano di 42 anni, con un passato anche in Nazionale, con la quale ha vinto l’oro ai Giochi del Mediterraneo nel 2009. Roberto adesso gioca in Serie B a Gioia del Colle e grazie all’aiuto di compagni e familiari ha finalmente aperto gli occhi.

Roberto Cazzaniga è stato truffato per ben 13 anni! Il pallavolista ha conosciuto nel 2008 Maya, una presunta modella brasiliana: i due si sono fidanzati ma senza mai incontrarsi e lei in 15 anni è riuscita a prosciugargli il conto in banca, facendosi mandare ben 700 mila euro.

Il raggiro è stato organizzato tutto dall’amica di Roberto, Manuela, che gli ha fatto conoscere, solo virtualmente, Maya, pseudonimo di Alessandra Ambrosio. Anni e anni di messaggi, telefonate, ma mai un vero incontro: anni di imbrogli e raggiri, anni nei quali Roberto ha sempre creduto a Maya e all’amica Manuela, che si è fatta regalare da lui una macchina, un’Alfa Romeo Mito rossa.

roberto cazzaniga

Ismaele La Vardera è andato a fondo nella vicenda, riuscendo a convicenre Roberto Cazzaniga a sporgere denuncia. Valeria Satta, complice di Manuela, davanti all’evidenza non ha potuto fare altro che ammettere tutto, mentre Manuela ha negato fino alla fine, scappando e nascondendosi in caserma, dove lavora il fidanzato.

Adesso saranno le autorità a fare il loro lavoro, intanto, per fortuna, Roberto ha aperto gli occhi e seppur con dolore e sofferenza, ha finalmente ammesso di essere stato raggirato ed è pronto a riprendersi la sua vita.