La Juventus non scende in campo contro il Chelsea, si complica il primo posto. Muriel salva l’Atalanta, ultimi 90 minuti da brividi

Si sono concluse le prime partite della fase a gironi di Champions League, in campo due squadre italiane: Juventus e Atalanta

SportFair

Una brutta Juventus è uscita nettamente sconfitta dallo Stamford Bridge nella quinta giornata della fase a gironi di Champions League. Sorpasso in classifica del Chelsea, la squadra di Allegri rischia di chiudere il girone al secondo posto. La partita non è stata mai in discussione, la compagine di Tuchel ha messo in mostra la maggiore qualità dal punto di vista tecnico. La Juventus si è fatta viva solo con Morata, il recupero di Thiago Silva è stato fondamentale. La partita si sblocca dopo 25 minuti con un gol contestato da Chalobah. Nel secondo tempo gli ospiti non scendono in campo e il Chelsea chiude i conti con James e Hudson-Odoi. Finisce 4-0, in gol anche Werner. Chelsea e Juventus a 12 punti e il primo posto si deciderà negli ultimi 90 minuti.

Emozioni Atalanta

Young Boys Atalanta
Foto di Anthony Anex / Ansa

Prestazione dai due volti dell’Atalanta sul campo dello Young Boys e qualificazione agli ottavi di finale che si allontana. Il Manchester United ha già staccato il pass, la squadra di Gasperini si è complicata la vita. Partenza sprint dell’Atalanta che passa in vantaggio con il solito Duvan Zapata, decisiva anche una deviazione. La reazione dei padroni di casa non si fa attendere, al 39′ arriva il pareggio di Siebatcheu. Il club italiano non rinuncia a giocare, al 51′ è il difensore Palomino a riportare in vantaggio l’Atalanta. Nel finale l’Atalanta sbaglia tutto e lo Young Boys ribalta tutto con Sierro e Hefti. Entra Muriel e il colombiano sigla il definitivo 3-3 su calcio di punizione. Ancora tutto aperto per la qualificazione: United 10, Villarreal 7, Atalanta 6 e Young Boys 4. L’Atalanta dovrà vincere nell’ultimo match contro il Villarreal.