MotoGp, seconda giornata a Jerez: Bagnaia vola, Quartararo (secondo) preoccupato per i miglioramenti della Ducati

Si è conclusa anche la seconda giornata dei test di MotoGp a Jerez, nuove indicazioni in vista della prossima stagione

SportFair

E’ andata in archivio la seconda e ultima giornata di test a Jerez. La giornata di ieri ha messo in mostra un ottimo Takaaki Nakagami, oggi la musica è leggermente cambiata. Ancora out Marc Marquez alle prese con problemi fisici, più ovviamente Valentino Rossi che ha deciso di ritirarsi. Il primo a scendere in pista è stato Pol Espargaro che ha chiuso con il tempo di 1’40″433, poi si migliora di quasi due secondi. Poi è il turno di Dani Pedrosa come collaudatore della KTM. In pista anche Aleix Espargaro, Dovizioso e Bezzecchi.

Poi è Mir a portarsi in testa, sul tracciato si vede anche Bagnaia, settimo tempo per l’italiano. Caduta per Rins con la Suzuki. Nakagami si conferma e va in testa, poi entra in scena il campione Quartararo che chiude con l’undicesimo tempo, poi si migliora nettamente. Bagnaia mette le cose in chiaro e piazza un tempo pazzesco. Problema meccanico per Raul Fernandez.

Quartararo torna in pista, ma i suoi tempi continuano ad essere altissimi. Alex Marquez sigla un grande tempo in 1:37.760 e si piazza al quarto posto, risponde il campione del mondo in carica che si porta in seconda posizione. Pol Espargaro terzo. Vola Rins che scatta con il secondo tempo, poi in controsorpasso di Quartararo. Morbidelli limitato da un problema al ginocchio, caduta per Binder in curva 4. Il miglior tempo finale è stato quello di Bagnaia, secondo Quartararo. Il francese preoccupato per la velocità della Ducati.

1 F. BAGNAIA 1:36.872
2 F. QUARTARARO +0.452
3 A. RINS +0.551
4 P. ESPARGARO +0.624
5 M. VIÑALES +0.750