E’ campione del mondo ma non ha ancora una squadra, il ‘caso’ di Liam Bertazzo

Il ciclista Liam Bertazzo è reduce dall'impresa ai Mondiali di ciclismo su pista, ma ancora è senza contratto

SportFair

Lo strano caso di Liam Bertazzo. Solo poche settimane fa il ciclista era stato inserito nel quartetto dell’inseguimento a squadre italiano ai Mondiali di ciclismo su pista in quel Roubaix con l’impresa di aver conquistato la medaglia d’oro. Adesso è il momento di pensare al futuro ma, ad oggi, il 29enne è ancora senza squadra. Un mistero per un atleta che ha dimostrato importanti qualità. Il contratto con la Vini Zabù è scaduto e, al momento, nessuno si è fatto vivo con un contratto interessante.

Bertazzo ha parlato ai microfoni di Tuttobiciweb: “al momento c’è poco da dire, per il 2022 non ho ancora trovato una sistemazione ma non è la prima volta che arrivo così lungo alla firma di un contratto. Mi è capitato anche di firmare a fine novembre/inizio dicembre e quindi questa situazione non mi spaventa. Sono tranquillo e concentrato, ho ripreso ad allenarmi e sono motivato in vista della prossima stagione. So di aver dimostrato il mio valore e quindi non ho alcun tipo di rimpianto”. 

Poi conclude: “la Federazione, che ringrazio, si sta muovendo per cercare di sistemarmi nel migliore dei modi, grazie anche a Marco Villa. Vedremo cosa succederà prossimamente, fino ad ora la Federciclismo ha avuto altre priorità come le riunioni tecniche per il cambio federale”.