Azzurri show! L’Italia maschile del curling è in semifinale agli Europei di Lillehammer

Nella sesta giornata della rassegna continentale di Lillehammer la Nazionale di Claudio Pescia non fallisce il match point e con la vittoria per 8-3 contro la Finlandia andrà a sfidare domani la Svezia in semifinale. Il team femminile, k.o. con la Svizzera, chiude a ridosso della top 5

SportFair

La Nazionale maschile di curling è nella semifinale degli Europei di Lillehammer e da domani lotterà per conquistare una medaglia continentale dopo lo storico bronzo del 2018. Il grande obiettivo dela vigilia dei ragazzi di Claudio Pesca è diventato realtà grazie alla bella e netta vittoria imposta oggi alla Finlandia, superata 8-3.

Joel Retornaz (skip, Fiamme Oro), Sebastiano Arman (Aeronautica Militare), Simone Gonin (Aeronautica Militare) ed Amos Mosaner (Aeronautica Militare) conducono una partita intelligente, equilibrata nella prima metà con il risultato fermo sul 3-3 dopo cinque end, quindi sbloccata nella sesta ripresa con due punti a cui sono seguite due mani rubate con altre tre marcature azzurre a referto per l’8-3 finale. Terzo posto in classifica e qualificazione alle semifinali acquisita.

Domani alle 9 la sfida contro la Svezia di Edin, seconda classificata del girone. Dopo l’impresa di ieri mattina gli azzurri dovranno ripetersi contro coloro che alla vigilia erano i grandi favoriti di questi Europei. I campioni del Mondo vanno a caccia del sesto successo nelle ultime sette edizioni e saranno, come al solito, un cliente scomodissimo che però si è anche dimostrato non imbattibile. Certo, a Retornaz e compagni è chiesta un’altra partita perfetta per andare a incontrare poi in finale la vincente tra Scozia e Norvegia, le due formazioni che si scontreranno nell’altra semifinale.

Sconfitta indolore invece quella odierna per la Nazionale femminile nell’ultimo incontro della prima fase. Le azzurre di Violetta Caldart, sul ghiaccio con Stefania Constantini (skip, Fiamme Oro), Marta Lo Deserto (C.C. Dolomiti), Angela Romei (Fiamme Oro) e Giulia Zardini Lacedelli (C.C. Dolomiti) cedono 10-1 alla Svizzera e chiudono così la loro rassegna continentale al 6° posto. Grande soddisfazione in casa azzurra per aver difeso il posto nel Gruppo A e per aver centrato la qualificazione al prossimo Mondiale riservata alle prime sette squadre classificate a Lillehammer.

Una crescita importante per un gruppo giovane e di prospettiva che ora sarà chiamato all’impresa. A dicembre, infatti, nel Torneo di Qualificazione Olimpica. Ci si gioca la possibilità di conquistare l’ultimo pass per i Giochi di Pechino 2022. Compito arduo ma non impossibile, a cui l’Italia può guardare, dopo questi Europei, con maggiore fiducia.