Azzurri derubati a Roubaix! Ladri si portano via le bici del quartetto italiano campione alle Olimpiadi e ai Mondiali

Furto a Roubaix nell'hotel in cui alloggiano gli azzurri del ciclismo: rubate le bici del quartetto dell'inseguimento

SportFair

Mentre l’Italia del ciclismo festeggia i fantastici traguardi raggiunti dai corridori ai Mondiali su pista, da Roubaix arrivano notizie davvero spiacevoli. L’Italpista è stata vittima di un furto nella notte: dei ladri si sono intrufolati nel parcheggio privato dell’hotel Mercure Lille Marc en barouel, dove alloggiano gli italiani, e ha rubato le bici degli azzurri.

Ieri sera, intorno alla mezzanotte, lo staff italiano ha caricato un pullmino con le bici e altro materiale, in vista del ritorno in Italia, ma questa mattina al risveglio, purtroppo, diverse bici, tra cui quelle del quartetto dell’inseguimento maschile, usate alle Olimpiadi di Tokyo e poi a Roubaix, dove gli azzurri hanno vinto il titolo iridato, mancavano dal pullmino.

I ladri si sono intrufolati nel parcheggio privato dell’hotel dove si trovava il pullmino azzurro e hanno rubato diverso materiale, tra cui 20 biciclette, di cui 15 da pista dal valore di circa un centinaio di migliaia di euro. Mancano dal pullmino anche manubri e bici di riserva.

Erano ben organizzati. Sapevamo della difficoltà, da questo punto di vista, della trasferta e per questo abbiamo scelto di soggiornare in un albergo con parcheggio privato e controllato pur a costo di spostamenti giornalieri più impegnativi“, ha dichiarato Roberto Amadio, capo delegazione a Roubaix.