Lewis Hamilton furioso in Turchia? Il britannico fa chiarezza: “non è vero, non bisogna sempre aspettarsi che sia educato e calmo alla radio”

La verità di Lewis Hamilton su quanto accaduto ieri col team durante il Gp di Turchia di F1: il pilota Mercedes fa chiarezza

SportFair

Domenica complicata per Lewis Hamilton. Il pilota della Mercedes ha chiuso ieri al quinto posto il suo GP di Turchia, dopo esser partito dall’11ª casella in griglia per una penalità per la sostituzione di alcune componenti della power unit.

Non è mancata qualche polemica: Hamilton, infatti, ha risposto al team, che lo chiamava ai box per il pit-stop, rifiutando la chiamata e continuando a girare in pista. Il pilota è poi tornato ai box e a fine gara si è detto contrariato con la scelta della sua squadra.

Questa mattina, Hamilton è tornato sulla questione, facendo alcune precisazioni sui social: “buongiorno mondo! Ho visto un po’ di articoli stamattina e hanno fatto un po’ troppo sull’incidente nella gara di ieri su quando fermarsi ai box. Non è vero che sono furioso col mio team. Come team lavoriamo duramente per costruire la migliore strategia possibile ma come la gara procede bisogna prendere delle decisioni perchè ci sono così tanti fattori che cambiano costantemente. Ieri abbiamo preso il rischio di restare fuori sperando che asciugasse, ma non lo ha fatto. Volevo rischiare e provare ad arrivare fino alla fine, ma era la mia chiamata a stare fuori e non ha funzionato. Alla fine abbiamo fatto il pit stop ed è stata la cosa più sicura da fare. Viviamo e impariamo, vinciamo e perdiamo come team. Non bisogna sempre aspettarsi che sono calmo ed educato alla radio quando gareggio, siamo tutti molto appassioanti e nel calore del momento la passione viene fuori, come succede a tutti i piloti. Il mio cuore ed il mio spirito sono sul circuito, è il fuoco dentro di me che mi ha portato così lontano, ma ogni angoscia viene presto dimenticata e ne abbiamo parlato, già guardando avanti alla prossima gara. Oggi è un altro giorno per crescere e come squadra. Ancora ci rialzeremo”, questo il messaggio del campione del mondo in carica di F1 nelle sue Storie Instagram.