Morta una giovane promessa del pattinaggio a rotelle, addio a Viola Parigi: aveva solo 17 anni

Il pattinaggio a rotelle piange la scomparsa di Viola Parigi: la giovane promessa aveva solo 17 anni e lottava contro un cancro

SportFair

L’Italia dello sport piange la morte di una giovanissima promessa del pattinaggio a rotelle. E’ morta a soli 17 anni Viola Parigi, atleta cresciuta nell’Oltrarno Firenze e studentessa dell’istituto tecnico “Marco Polo”.

Viola è morta martedì a pochi mesi dalla scoperta della malattia: la giovane pattinatrice aveva infatti da poco iniziato una dura battaglia contro il cancro, purtroppo persa. La notizia della malattia è arrivata poco dopo un importantissimo traguardo per Viola, la convocazione per un collegiale azzurro.

“Pattineremo sempre con te Viola”, è stata l’Asd Firenze, insieme alla Federazione italiana degli sport rotellistici, ad annunciare la morte della giovane pattinatrice, che si era già sottoposta ad un intervento chirurgico e alle prime terapie.

Era una ragazza fantastica, piena di vita e sempre sorridente. Legatissima alla famiglia, alla scuola e al suo grande amore, il pattinaggio. Era veramente brava, aveva fatto campionati nazionali ed era anche stata chiamata dalla Nazionale maggiore”, queste le parole del padre Alessandro a La Nazione.