Prima Diavoli nerazzurri, poi Diavoli rossi: lo United ribalta un’Atalanta straordinaria. La Juventus mette in ghiaccio la qualificazione

Juventus e Atalanta sono scese in campo nella giornata di Champions League, rispettivamente contro Malmoe e Manchester United

SportFair

I Diavoli nerazzurri per 53 minuti, poi i Diavoli rossi. Grande prestazione dell’Atalanta che è scesa in campo nella terza giornata della fase a gironi di Champions League, la squadra di Gasperini ha affrontato una squadra fortissima: il Manchester United. Il Girone F continua a regalare emozioni, la classifica è ancora cortissima e tutte sono in corsa per staccare il pass per gli ottavi (anche Villarreal e Young Boys). L’impatto dell’Atalanta è da grandissima squadra, i nerazzurri si trovano in doppio vantaggio con i gol di Pasalic e Demiral, un bellissimo inserimento ed un colpo di testa. I Red Devils sono in grossa difficoltà e chiudono il primo tempo sotto di due gol. Nella ripresa è un altro Manchester United, è Rashford ad accorciare le distanze. Poi Musso si supera anche su Cristiano Ronaldo, l’Atalanta risponde con un tiro di Malinovsky. Nel finale c’è una sola squadra in campo: lo United che riesce a ribaltare il risultato con Maguire e Cristiano Ronaldo. Finisce 3-2. United in testa con 6 punti, Atalanta e Villarreal a 4, Young Boys a 3.

La Juventus vince ancora

Zenit Juventus
Foto di Anatoly Maltsev / Ansa

La Juventus continua la striscia di risultati utili tra campionato e Champions League, sono adesso 8 (sette vittorie e un pareggio). La squadra di Massimiliano Allegri ha affrontato lo Zenit, nel complesso è stata una partita equilibrata, i bianconeri hanno provato a tenere il pallino del gioco, le occasioni più importanti si registrano nel secondo tempo: pallone perfetto di Morata ma McKennie non riesce a concretizzare. Allegri si gioca le carte Cuadrado, Arthur e Kulusevski, è proprio il colombiano a rendersi pericoloso ma senza riuscire a sbloccare il match. Nel finale la partita scivola sul filo dell’equilibrio, all’88’ il gol di testa di Kulusevski che decide il match, finisce 0-1. La Juve ancora in testa alla classifica con 9 punti, poi il Chelsea a 6, Zenit 3 e Malmoe 0.