E’ già Juventus-Roma: tutte le frasi e i gesti di Mourinho contro i bianconeri e le frecciate con Allegri

Torna il campionato di Serie A e mette di fronte il big match tra Juventus e Roma. E' anche Mourinho contro Allegri

SportFair

Dopo la pausa per la Nations League tornano i campionati europei, in particolar modo c’è grande attesa per la partita della Juventus contro la Roma. La squadra di Massimiliano Allegri è in grande ripresa dopo una parte di stagione veramente complicata, i bianconeri sono reduci da quattro vittorie consecutive tra campionato e Champions League. Percorso opposto per i giallorossi che sono partiti fortissimi, poi un leggero calo. La Roma occupa la quarta posizione con 15 punti, la Juventus la settima con 11 e in campionato non perde da quattro giornate. Sarà anche la sfida tra José Mourinho e Massimiliano Allegri, due allenatori bravissimi che non hanno bisogno di presentazioni. Il tecnico portoghese non ha mai nascosto l’antipatia verso i colori bianconeri, sono stati tanti gli episodi contro la Juventus e anche qualche battibecco con Allegri.

Le frasi e i gesti di Mourinho contro la Juve

Mourinho
Foto di Ettore Ferrari / Ansa
  • “Non si è parlato della Juventus che ha conquistato tanti punti con errori arbitrali”.
  • “Il 18 maggio è più importante per il 5 maggio. Quello lo sarà per la Juventus, casomai”.
  • Nel 2010 dopo un rigore concesso alla Juve. “Area con 25 metri ce n’è solo una in Italia”.
  • “Non posso allenare la Juventus dopo aver vestito la maglia dell’Inter”.
  • “Se la Juve dovesse vincere l’Europa League non sarebbe un vero successo, è costruita per la Champions”.
  • “So che ha parlato tutta l’estate di Oscar e Ramires, ma io non lo farò”.
  • “Impressionato? Non posso esserlo con una squadra che anno dopo anno lavora sempre per migliorare”.
  • Nel 2018. Lo Special One mostra il tre, ricordando il Triplete.
  • Dopo la rimonta dello United contro la Juventus, Mourinho esulta con la mano all’orecchio.

Allegri contro Mourinho

allegri
Foto di Alessandro Di Marco / Ansa
  • Nel 2008/2009 Allegri vince la panchina d’Oro. Mourinho: “io sono contento di aver vinto il premio dato dai giocatori agli Oscar del calcio. Voti degli allenatori? Aver preso 6-7 preferenze è la vera sorpresa positiva”.
  • Allegri risponde: “forse lui che allena l’Inter è tenuto sempre a commentare tutto. Ma per farmi innervosire di battute ne deve fare…”
  • Allegri: “ogni tanto Mourinho è patetico, ripete sempre le stesse cose e diventa banale”.
  • Allegri: “Dietro la sua arroganza nasconde delle insicurezze”.
  • Mourinho: “ha parlato per tutta l’estate di Ramires e Oscar, ma io non parlo mai dei calciatori della Juventus”.