Hamilton rischia una nuova penalità, la Mercedes non esclude la possibilità di montare un nuovo motore

Lewis Hamilton potrebbe andare incontro ad una nuova penalità: la Mercedes sta lavorando per risolvere i problemi di affidabilità ma non è esclusa l'introduzione di un nuovo ICE

SportFair

E’ andato in scena nello scorso weekend un nuovo Gp della stagione 2021 di Formula 1. A vincere è stato un ottimo Valtteri Bottas, che si è lasciato alle spalle le Red Bull di Max Verstappen e Sergio Perez. Il pilota olandese si è ripreso la testa della classifica Mondiale, approfittando del quinto posto di Lewis Hamilton, penalizzato per aver sostituito l’ICE, la componente principale della power unit.

Non ci sono buone notizie per il pilota britannico all’orizzonte: non è infatti esclusa una nuova sostituzione e, dunque, una nuova penalità per Hamilton. Toto Wolff ha infatti mostrato un po’ di preoccupazione a causa di “strani rumori provenienti dal motore a combustione. Non è stata una decisione tattica, abbiamo riscontrato alcuni parametri non promettenti provenienti dal motore a combustione interna e un ritiro in gara sarebbe un killer per il nostro campionato“.

Problemi che potrebbero non essere risolti con la sostituzione dello scorso weekend: “il quarto elemento potrebbe durare sino al termine della stagione, ma potrebbe anche arrivare il momento in cui pensiamo che possa valere la pena di montare un nuovo ICE, perché quello utilizzato lo reputiamo a rischio. È qualcosa che valuteremo strada facendo“, ha aggiunto il team principal Mercedes a Sky Sport Uk.