Serata da incubo, Francesco Facchinetti picchiato da McGregor: “è pericoloso, le sue mani sono armi” [VIDEO]

Sui social il racconto shock di Francesco Facchinetti e della moglie Wilma: il cantante picchiato da Conor McGregor, a Roma per il battesimo del figlio

SportFair

Doveva essere una serata speciale, una serata tranquilla e felice: Francesco Facchinetti era stato invitato per incontrare un atleta di cui, fino a prima di ieri sera, era fan, McGregor. La serata, però, da sogno si è presto trasformata in incubo: Francesco Facchinetti e la moglie Wilma hanno infatti raccontato sui social una terribile aggressione.

Conor McGregor ha infatti tirato un pugno a Francesco Facchinetti, dal nulla, senza motivo, lasciand tutti a bocca aperta. Wilma Facchinetti ha raccontato sui social che in un primo momento pensava si trattasse di uno scherzo organizzato, ma ben presto si è resa conto che di organizzato non c’era nulla e che suo marito era stato davvero colpito dall’atleta di MMA.

Non avrei mai pensato di divere una cosa del genere. Qua siamo alla follia. Senza una ragione il Sig. McGregor mi ha aggredito davanti a diversi testimoni. Eravamo insieme da 2 ore, abbiamo riso e parlato di un sacco di cose. Poi, improvvisamente, mi ha tirato un pungo in faccia. Pensate cosa poteva succedere. Se sono qua a parlarvi ora è un miracolo. Questo uomo è altamente pericoloso, poteva benissimo tirare un pugno anche a mia moglie. Abusare del proprio potere in questo modo è altamente sbagliato e dannoso per la società. La cosa che mi rattristice di più, oltre al fatto di essere stato uno dei fan di Conor della prima ora, è che i veri fighters non si comportano così. Sanno di avere delle armi al posto delle mani e di certo non si mettono a prendere a pugni il primo a caso che si trovano davanti. Poteva tirarlo a mia moglie, a chiunque dei miei amici in quella stanza. Sono curioso se l’hotel, che sicuramente avrà tutti i filmati di quello che è accaduto, avrà il coraggio di far vedere cosa ha fatto e come si è comportanto il Sig. McGregor nelle due ore in cui siamo stati insieme, compresa l’aggressione. Per fortuna, ci sono stati i suoi amici che lo hanno fermato perchè lui sarebbe andato avanti a picchiarmi senza una ragione. Ripeto, potrei non denunciare e non fare nulla, ma siccome il Sig. McGregor è recidivo a comportamenti del genere, spero che questa sia la volta buona che la paghi. Confido nelle autorità e nella legge italiana. Lo abbiamo accolto com eun eroe ed invece è solo un bullo della peggior specie… che delusione. Lui avrà anche 50 milioni di follower, soldi e potere, ma a me non interessa, andrò dritto fino alla fine“, questo il racconto sui social di Francesco Facchinetti.

Anche la moglie Wilma ha raccontato la vicenda nelle sue Storie Instagram, raccontando di come lei provasse ad accendere la luce dopo l’aggressione, per soccorrere il marito Francesco e i bodyguard di McGregor la spegnevano nuovamente.

Francesco Facchinetti aggredito da Conor McGregor: il racconto [VIDEO]