Tutti pazzi per il Mondiale di palloncino: il titolo iridato va al Perù! Potrebbe diventare uno sport olimpico

La Balloon World Cup fa impazzire tutti! Com'è nato il Mondiale del palloncino e chi ha vinto la prima rassegna iridata

SportFair

In tantissimi hanno visto oggi sui social, ne siamo certi, i video diventati virali di due ragazzi che colpiscono un palloncino, spostandosi come dei pazzi da una parte all’altra di una stanza. In tantissimi, ne siamo certi, avranno pensato che si trattasse di un video forse proveniente da TikTok, o forse no, realizzato da due giovani annoiati, con la voglia di diventare famosi con una sfida folle.

In tantissimi, ne siamo certi, sono rimasti sconvolti o lo resteranno se ancora non hanno fatto questa sconvolgente scoperta, nel sapere che non si trattava di una follia di due semplici ragazzini, bensì di una competizione vera e propria e, addirittura di una finale Mondiale.

Ebbene sì! Gerard Piquè e Ibai Llanos, uno degli streamer più famosi al mondo hanno organizzato questa competizione Mondiale, ispirati da un video diventato virale di due fratelli americani che giocavano in salotto con un palloncino.

La sfida consiste nel colpire il palloncino ed evitare che questo tocchi terra. Il giocatore riceverà un punto ogni volta che farà toccare terra alla sfera dell’avversario. Il palloncino può essere colpito solo con la mano ed una sfida dura 2 minuti, eccetto la finale che ne dura invece 5.

Si gioca uno contro uno e la gara si disputa in un ‘campo’ di 8 metri per 8, pieno di ostacoli, nel caso della finale erano presenti, oltre a pouff e altri oggetti di piccole dimensioni a terra, anche un’automobile, un divano, un tavolo con sedie ed un videogame di quelli tipici delle sale gioco, il tutto ovviamente, per mettere maggiormente in difficoltà i concorrenti.

La  Baloon World Cup ha coinvolto 32 nazioni ed è stata seguita da oltre 600 mila persone su Twitch. Ad aggiudicarsi il primo titolo iridato è stato il peruviano Francesco de la Cruz. Per quanto questa nuova competizione possa risultare folle, c’è da riconoscere, comunque, che i concorrenti devono avere diverse abilità, devono essere veloci, agili, reattivi, elastici e tanto altro ancora.

Il montepremi di questa prima edizione della Balloon World Cup ha messo in palio 20 mila euro, ma è destiano a crescere molto nel tempo. Gli organizzatori, che hanno invitato all’evento ospiti del calibro di Shakira, moglie di Piquè e Marc Marquez, non escludono che questo nuovo sport possa diventare addirittura una disciplina olimpica: “può diventare sport olimpico”, ha infatti affermato l’ideatore Ibai.

Sorridono le tasche della coppia di organizzatori che aveva anche messo in vendita i biglietti per partecipare all’evento: un pacchetto da 129 euro che includeva l’accesso alla gara, una camera doppia per una notte in albergo, cena e colazione e l’accesso a due parchi divertimento.