Il racconto shock di Alex Richardson: “4 uomini col passamontagna mi hanno aggredito con un machete per rubarmi la bici”

Incredibile quanto accaduto al ciclista britannico Alex Richardson: sui social il racconto da brividi su una aggressione spaventosa e pericolosa

SportFair

Arriva dal mondo del ciclismo un racconto shock. Alex Richardson è stato vittima di una tremenda aggressione mentre si stava allenando sulla sua bicicletta che ha raccontato sui social network.

Il 31enne britannico dell’Alpecin è stato prima seguito e poi aggredito da quattro uomini che lo hanno ferito per rubargli la bicicletta al Richmond Park, a Londra.

Una esperienza piuttosto scioccante. Stavo finendo il mio allenamento intorno alle 15 quando due moto con quattro uomini che indossavano un passamontagna hanno iniziato a seguirmi. Sapevo perfettamente che volevano la mia bici e ho iniziato a pensare quale potesse essere la cosa migliore da fare. Ho svoltato a una rotonda andando a tutta verso un bar che si trovava a 500 metri, ma una moto mi è venuta addosso a 60 km/h. Sono sceso dalla bici e la prima moto ha perso il controllo. Ho cercato di tenermi stretta la bici, tuttavia la seconda moto mi ha trascinato con la bici per altri 100 metri. Dopodiché hanno tirato fuori un machete da 15 pollici (38 centimetri, n.d.r.). A quel punto ho pensato fosse meglio lasciar andare la bici…”, ha scritto sui social Richardson, professionista dal 2017.

ferite alex richardson

Sono piuttosto ferito e contuso con un’anca gonfia, ma domani è un altro giorno. Si prega di fare attenzione nella zona e notare che questo sta diventando un evento comune in alcune parti di Londra. La polizia ha preso appunti come rapina a mano armata e si spera che i criminali vengano trovati. Si prega di sensibilizzare. Ancora una volta la moglie in soccorso per venirmi a prendere“, ha concluso.