“La mente comanda tutto”, la rinascita di Davide Zappacosta passa dalla… mental coach di Jacobs

Davide Zappacosta ha segnato il primo gol con l'Atalanta e ha rivelato di essere cresciuto molto a livello emotivo grazie alla mental coach di Marcell Jacobs

SportFair

Primo gol in questa nuova esperienza con la maglia dell’Atalanta per Davide Zappacosta, il cui sigillo nel match contro il Sassuolo si è rivelato decisivo ai fini della vittoria. Una rete decisiva che ha permesso alla squadra di Gasperini di vincere la prima gara stagionale al Gewiss Stadium, facendo finalmente felici i tifosi presenti allo stadio. Intervistato nel post-gara, Zappacosta ha parlato del gol segnato e degli obiettivi di questa Atalanta: “ho riscattato l’occasione sbagliata a Salerno, è stata una bella emozione. Per me è speciale, ho un trascorso importante qui e sono stato felice di aver segnato davanti al pubblico dell’Atalanta. C’è un legame forte, faccio quello che chiede il mister provando ad esaudire le sue richieste tattiche. Per le mie caratteristiche è importante allenarmi al massimo, sicuramente devo crescere sotto tutti i punti di vista. Il Sassuolo ci ha creato un po’ di difficoltà, ma abbiamo dimostrato di saper soffrire ed è un ottimo inizio“.

Jacobs
Foto di Lars Baron / Ansa

La mental coach di Jacobs

Davide Zappacosta ha scelto la stessa mental coach di Marcell Jacobs per migliorare anche dal punto di vista emotivo, raccogliendo subito i primi risultati: “all’inizio non ero molto convinto poi quando ho iniziato il percorso ho scoperto che posso migliorare tantissimo. Ho capito che la mente comanda davvero tutto” le parole di Zappacosta ai microfoni di DAZN. “L’obiettivo? Cerco di lavorare di giorno in giorno per la convocazione in Nazionale, questa passa per l’impegno quotidiano e le prestazioni con il club, quindi occorre impegnarsi al massimo“.

Condividi