Sconvolto per la morte del cugino Dean Berta: Maverick Viñales non correrà il GP di Austin

Maverick Viñales ha deciso di non correre il GP delle Americhe di MotoGP perché rimasto scioccato dalla morte del cugino Dean Berta, avvenuta in pista a Jerez

SportFair

La morte di suo cugino Dean Berta lo ha scioccato, per questo motivo Maverick Viñales ha deciso di non scendere in pista ad Austin per il GP delle Americhe di MotoGP. A comunicarlo è stata l’Aprilia con una nota ufficiale, in cui ha spiegato come lo spagnolo abbia accusato il colpo del decesso del giovane pilota 15enne, venuto a mancare per colpa di un incidente avvenuto nel corso dell’appuntamento di Jerez de la Frontera della Supersport 300. Un evento tragico che ha spinto Viñales a fermarsi, preferendo saltare la gara in programma ad Austin nel prossimo week-end.

Ph. Instagram Rebecca Ortolà

La nota dell’Aprilia

Questo l’annuncio del team di Noale sul proprio sito: “Maverick Viñales non sarà al via nel GP of the Americas che si correrà in questo weekend sul circuito di Austin in Texas. Non è passata neanche una settimana dall’incidente a Dean Berta Viñales, giovanissimo cugino di Maverick, troppo poco per recuperare la serenità necessaria. Maverick, con il totale e incondizionato supporto di Aprilia Racing, ha così deciso di prendere una pausa nel suo percorso di affiatamento con la moto e la squadra di Noale. Tutta la famiglia di Aprilia Racing sostiene questa scelta e si fa solidale con Maverick e i suoi affetti, ci saranno altri momenti e altre tappe per riprendere il promettente viaggio intrapreso insieme. Un percorso che deve essere fatto nel totale rispetto delle persone e dei sentimenti”.