Hamilton ignorato nonostante il brutto incidente, i media criticano Verstappen ma lui si difende: “stava facendo retromarcia”

Max Verstappen ha risposto alle critiche per non essersi sincerato delle condizioni di Lewis Hamilton dopo l'incidente, spiegando i motivi del suo comportamento

SportFair

L’incidente che ha visto protagonisti Lewis Hamilton e Max Verstappen ha spaventato tifosi e addetti ai lavori, considerando la gravità del crash verificatosi durante il GP d’Italia. La presenza dell’halo ha letteralmente salvato la vita del campione inglese, il quale sarebbe rimasto schiacciato dalla gomma della Red Bull dell’olandese se il dispositivo di sicurezza non avesse protetto la sua testa. A catturare l’attenzione dei media però è stato anche il comportamento di Verstappen, allontanatosi immediatamente dal luogo dell’incidente senza sincerarsi delle condizioni di Hamilton, rimasto per più tempo nell’abitacolo della Mercedes al contrario del rivale olandese.

La difesa di Verstappen

Critiche a cui Verstappen ha voluto replicare, intervenendo ai microfoni di racingnews365.com per porre l’attenzione su un particolare comportamento messo in atto da Hamilton subito dopo l’incidente: “Lewis stava bene, stava cercando ritornare in pista in retromarcia quando io ero fuori dall’abitacolo. Non fai una cosa del genere se sei infortunato. Il motivo dell’incidente? Ci sono molte ragioni ed altrettanti aspetti da analizzare, ma sono comunque deluso, mi aspettavo un risultato migliore. Ora andiamo avanti”.